Per tutti gli appassionati di astronomia il cielo di dicembre ha in serbo molte soprese. Oltre alla cometa di Natale, 46PWirtanen (nome scientifico), che è già visibile ad occhio nudo gli astrofili potranno assistere ad una fitta pioggia di stelle cadenti
adv

Per tutti gli appassionati di astronomia il cielo di dicembre ha in serbo molte soprese. Oltre alla cometa di Natale, 46PWirtanen (nome scientifico), che è già visibile ad occhio nudo gli astrofili potranno assistere ad una fitta pioggia di stelle cadenti

L’ultimo mese del 2018 è ricco di avvenimenti astronomici che lasceranno gli astrofili senza fiato. La cometa di Natale 46PWirtanen, lo sciame meteorico delle Geminidi e Saturno molto vicino al nostro pianeta ci regaleranno una spettacolo indimenticabile.

Dove e quando ammirare il cielo notturno

Iniziamo da Saturno che sarà visibile nei nostri cieli solo per qualche giorno. Guardando a sud-ovest, muniti di un telescopio amatoriale, subito dopo il tramonto, per circa un paio d’ore sarà possibile osservare il pianeta e i suoi celebri anelli. Questo fenomeno durerà solo per le prime settimane di dicembre, dopodiché, il pianeta troppo basso sull’orizzonte non sarà più visibile, almeno per qualche mese.

Per quanto riguarda la cometa di Natale o 46PWirtanen, invece, è già visibile ad occhio nudo, è possibile osservarla dalle 17:21, quindi subito dopo il tramonto, a 20 gradi sull’orizzonte, direzione sud-est. La sua grandezza e la luminosità nonché la lunga coda verde la rendono inconfondibile. Il giorno migliore per osservare 46PWirtanen cadrà il 16 dicembre quando la cometa si troverà nel punto più vicino alla Terra, a ben 11,5 milioni di Km. Gli esperti affermano che la vicinanza con il nostro pianeta farà apparire la coda molto grande, circa due volte la dimensione della Luna.

Infine, l’ultimo appuntamento, da non perdersi assolutamente, è la pioggia di meteoriti delle Geminidi. Il fenomeno sarà visibile nella costellazione dei Gemelli tra il 10 e il 15 dicembre, i giorni migliori, in particolare, saranno tra il 13 e 14. Lo sciame meteorico sarà molto intenso tra le 60 e le 120 stelle cadenti in un ora.

Avatar
Mi chiamo Benedetta Greco, nel 2013 mi sono laureata in giurisprudenza, presso l'università Federico secondo di Napoli, con tesi sulla definizione di terrorismo in diritto internazionale (di cui vado molto fiera). Ho collaborato come praticante avvocato abilitato per diversi Studi legali e nel 2016 dopo tre anni di gavetta ho superato con successo l'esame di abilitazione alla professione forense. Le mie esperienze professionali si estendono anche al piano della didattica: nel 2014 ho diretto dei moduli riguardanti la “Legislazione commerciale” e “ Legislazione fiscale” nell'ambito di un corso sui “Requisiti professionali per il commercio” nonché un modulo sui “Riferimenti normativi e legislativi in ambito socio sanitario” rientrante nel corso di studi per l’acquisizione dell’attestato di Operatore socio sanitario.