adv

La nobile Giovanna di Chantal, figlia di Benigno Fremiot, presidente al Parlamento di Borgogna, nacque il 23 gennaio 1572 a Dijon. Giunta all’età di 20 anni, si sposò col barone di Chantal, un ufficiale di 27 anni che si trovava al servizio di Enrico IV.

Sua prima cura fu quella di vegliare sui servi, di far loro praticare i doveri della religione cristiana e di obbligarli a partecipare alla preghiera che tutte le sere si faceva in comune. Nei giorni di festa li mandava alla S. Messa in parrocchia, mentre nei giorni feriali dovevano assistere alla Messa nella cappella gentilizia.

Rimase vedeva a 28 anni, quando il marito fu ucciso in un incidente di caccia. Il suo incontro con S. Francesco di Sales le fece cambiare radicalmente vita.  Divenne Superiora dell’Ordine della Visitazione, fondato da Francesco di Sales, che sotto la sua guida fece grandi progressi, diventando un’aiuola di elette virtù.

 

A Napoli si dice: ”L’ammore ‘o vero è comme ‘na malatia nun se leva maje a cuollo”. (Il vero amore è come una malattia inguaribile).

 

Riflessione del giorno:

Se non ricordi che amore t’abbia mai fatto commettere la più piccola follia, allora non hai amato.
(William Shakespeare)

 

 

Casimiro Todicchio