adv

Oggi, 21 giugno San Luigi Gonzaga

Fin da bambino fu notato dalla famiglia mentre si appartava, in un angolo, a pregare. A sedici anni rappresentò il desiderio di entrare nella Compagnia di Gesù, ma ottenne il rifiuto del padre che, però, dovette cedere. La sua pratica era “Per custodire la purezza occorre la preghiera, la mortificazione e la fuga delle occasioni perdute”

A Napoli si dice così “Meglio auciello ‘e campagna ca de gajola” (meglio uccello di campagna che in gabbia); è preferibile essere liberi nell’insicurezza che obbligati con il cibo certo.

Riflessione del giorno:

A volte è difficile fare la scelta giusta perché o sei roso dai morsi della coscienza o da quelli della fame (Totò).

 

Casimiro Toddichio