Oristano
Un caso di violenza e maltrattamenti a Oristano
adv

A Oristano un uomo di 48 anni è stato arrestato con l’accusa di aver violentato e picchiato la moglie

La città di Oristano è sotto shock, arrestato un uomo con un’accusa molto grave: violenza sessuale nei confronti della moglie. È questa l’accusa della Procura della Repubblica nei confronti di uomo già noto alle forze dell’ordine. I reati contestati, però, non si fermano qui. Vediamo nel dettaglio la ricostruzione di questa triste vicenda.

I maltrattamenti duravano da anni

Non solo violenza sessuale ma l’uomo, nel corso degli anni, picchiava sistematicamente la compagna con schiaffi, calci, pugni e strette al collo. Il fatto ancora più grave, se questo non bastasse, è che lo stesso trattamento lo riservava alle figlie. Un incubo che durava da quasi 10 anni e che solo adesso la moglie ha avuto la forza di denunciare. La compagna, oltre a essere costretta ad atti sessuali non consenzienti, veniva costantemente denigrata anche con sputi e minacce di morte.

Le indagini della Procura e della Squadra Mobile duravano da tempo. Secondo le ricostruzioni effettuate, ad aprile, dopo l’ennesima lite, l’uomo cacciò di casa la moglie, la quale portò con sé la figlia più piccola di 9 anni. Le altre due figlie della coppia erano già andate vie di casa da qualche tempo, per sfuggire al padre violento.