Coronavirus in Italia
adv

Gli Operatori Socio Sanitari (OSS) sono sempre più in prima linea per contrastare il Covid-19 

Il Coronavirus sta mietendo numerosi morti in tutta la Penisola e il personale sanitario, in diverse zone d’Italia, è carente. 

Mentre il Covid-19 dilaga, il Sistema Sanitario non riesce a reggere alla pressione, soprattutto nelle Regioni più colpite dalla pandemia: Emilia-Romagna, Lombardia, Piemonte e Veneto

Per questo motivo gli OSS sono di fondamentale importanza, soprattutto nell’assistenza ai malati e alle persone anziane. 

Cercasi personale sanitario qualificato

In questi mesi L’Italia sta scoprendo la sua vulnerabilità sanitaria, causata in prevalenza da una cronica mancanza di personale sanitario qualificato: medici, infermieri, Operatori Socio Sanitari, amministrativi e tecnici.

Il Governo nazionale e le Regioni hanno cercato di adottare tutta una serie di iniziative, come l’inserimento immediato dei laureati in medicina negli ospedali, l’assunzione di nuovo personale e l’arrivo di personale medico straniero nelle nostre strutture. 

Apporto degli Operatori Socio Sanitari 

Gli OSS, in questo momento storico, stanno ricoprendo un ruolo fondamentale, per più di un motivo. 

Prima di tutto, fungono da punto di incontro tra medici e pazienti, permettendo ai due mondi di incontrarsi e di interagire. Molti problemi o incomprensioni si possono risolvere semplicemente parlando. 

Gestendo sotto molti punti di vista i degenti, gli OSS permettono agli infermieri e ai dottori di potersi dedicare alle fasi più delicate della degenza ospedaliera. 

Questi operatori, inoltre, riescono a comprendere (molte volte) i problemi dei pazienti più a fondo del personale maggiormente specializzato per il semplice motivo che passano molto tempo con gli anziani o con i pazienti. 

L’aspetto psicologico può risultare il punto focale per supportare la vera e propria azione medica. Comprendere le esigenze, gli stati d’animo e le paure anche della persona ospedalizzata può risultare decisivo per aiutare il degente ad uscire il più velocemente possibile dall’ospedale.

Corsi per diventare OSS

Per diventare OSS è necessario seguire dei corsi ad hoc.

ARES, Associazione Ricerca e Sviluppo, è un Ente di Formazione professionale campana dall’esperienza ventennale così come la PSB Srl, realtà italiana che offre ai propri clienti diversi servizi. 

Ogni anno, entrambi gli enti organizzano vari corsi OSS e OSSS che permettono di conseguire, dopo il superamento di un conclusivo esame, un attestato di qualifica dalla validità sia nazionale sia europea.

Avatar
Alessandro Maria Raffone, napoletano, classe ‘84, dopo la laurea in Scienze Storiche dell’Università Federico II, ha vinto un premio del Corso di Alta Formazione in Scienze Politiche “Studi Latinoamericani” dell’Università La Sapienza con la tesi Italia Fascista, Italiani all’estero e Sud America. Nel 2015 ha fondato l’Associazione Culturale “Heracles 2015”, la cui mission è far conoscere gli aspetti meno noti di Napoli. Ha scritto per la rivista Il Cerchio, e ha collaborato con il think thank indipendente Katehon. Ha concluso il Dottorato di Ricerca in “Storia, culture, e saperi dell’Europa Mediterranea dall’antichità all’età contemporanea” presso l’Università degli Studi della Basilicata nel febbraio 2018.