Coronavirus
adv

 

La Regione Campania ha previsto un piano sociale per affrontare l’emergenza causata dal Coronavirus

Per i prossimi giorni sul sito istituzionale della Regione Campania, sono state disposte le modalità procedurali per la presentazione delle domande, attraverso piattaforme interne, riguardo alle varie categorie assistenziali, per sopperire alla crisi economica e sociale causata dal Covid-19.

Una sintesi di tutti i beneficiari che possono aderire ai bonus proposti dalla Regione Campania

Professionisti iscritti alla propria cassa, esclusi coloro che sono iscritti contestualmente alla cassa previdenziale. È  prevista l’iscrizione sul sito della Regione Campania per l’adesione, mentre la presentazione della domanda deve essere firmata dal professionista con la firma digitale.

Possono accedere coloro che abbiano fatturato nell’anno 2019 meno di 35.000 euro.

Ai pensionati è previsto un’integrazione bimestrale. I beneficiari sono coloro che sono percettori di assegni sociali, pensioni sociali, e anche pensioni ordinarie di vecchiaia integrate al minimo; l’accredito viene corrisposto direttamente sul proprio conto corrente presso l’ente preposto. Bonus microimprese, una tantum 2000 euro, rivolto ai lavoratori autonomi iscritti alla Camera di commercio “artigiani , commercianti ecc…”.

I diversi requisiti

I requisiti per accedere alla presentazione della domanda:

abbiano fatturato un importo inferiore a 100.000 euro  nell’anno 2019;

abbiano un numero occupati inferiore a 10.

Le domande decorreranno nei prossimi giorni con invio online sul sito istituzionale della Regione Campania. Potranno beneficiarne solo coloro che risiedono in Campania.

Il bonus aziende agricole è rivolto ai coltivatori diretti, imprenditori agricoli professionali con o senza manodopera, meno di cinque dipendenti, beneficio di soli 1500 euro; più di cinque dipendenti 2000 euro.

Iscritti alla Camera di Commercio nella sezione ordinaria, o speciale di competenza, essere titolari di partita iva. I beneficiari devono avere la sede nel territorio campano. Dal 22 aprile fino al 7 maggio, partiranno come ogni anno le domande borse di studio di euro 300, sul medesimo sito della Regione, solo per gli studenti  della scuola superiore secondaria “pubbliche o private paritarie”; le risorse destinate a questa misura devono presentare l’attestazione ISEE, cui importo deve essere pari o inferiore a 15,748,48.

Altri bonus previsti sono i bonus sitter fino ad anni quindici, rivolto ad entrambi i genitori che lavorano; viene corrisposto un contributo con la possibilità di pagare una baby – sitter per assistenza al minore.

Bonus, fino e non oltre i quindici anni, per l’ acquisto di strumenti informatici, possibile bisogno per la didattica a distanza.

Fondo per gli invalidi civili

Previsto un fondo per gli invalidi civili, si riferisce ai minori con patologie gravi. Il fondo è gestito da ambiti territoriali, che disporranno di seguito tutti coloro che ne possono beneficiare in via diretta senza prestare alcuna domanda.

I conduttori di locali commerciali con accordo scritto con i corrispettivi locatori, possono presentare domanda comunicando alle Agenzie delle Entrate, aderendo ad una riduzione del canone di fitto per una durata semestrale; da stabilire in seguito con nuovi decreti per la proroga. In questo caso ancora nulla di certo.

Ultimo decreto rivolto anche per i conduttori di prima abitazione, per coloro che sono disoccupati a causa della situazione epidemiologica; possono fare richiesta per impossibilità al pagamento del fitto e gli enti preposti valutano le condizioni imponenti senza colpe di morosità.

La Regione pagherà al proprietario dell’immobile l’importo mensile, la domanda per la presentazione è rivolta anche ai conduttori percettori di reddito di cittadinanza.

 

Lucia De Martino