PlayStation 5: per la fine del nuovo anno potrà essere in casa vostra!
adv

Tra novembre e dicembre 2020 la Sony lancerà la sua nuova console di ultima generazione

Come tutti potevano aspettarsi, il nome della nuova console Sony sarà PlayStation 5. Fin qui niente di trascendentale, però, finalmente Sony ha annunciato una data di lancio ed ha fornito che dettagli che già fanno sbavare i più appassionati. 

A Natale puoi…

Probabilmente molti appassionati troveranno questo gioiellino della Sony sotto l’albero di Natale. Infatti il giorno preciso non è stato ancora annunciato, ma si sa che sarà nel periodo dell’anno chiamato in Nord America “Holiday 2020”. Questo è il periodo che si riferisce agli ultimi due mesi dell’anno ovvero tra novembre e dicembre.

Un periodo noto per il lancio delle console Sony, in quanto la precedente console, PlayStation 4, era stata rilasciata nel novembre del 2013. 

Sony: un nome, una garanzia

La notizia è arrivata direttamente da Jim Ryan, amministratore delegato di Sony Interactive Entertainment, il quale si è anche lasciato scappare qualche altro dettaglio.

I controller saranno simili al DualShock 4 della PlayStation4 e ricaricabili via usb type-c quindi in maniera più rapida. Inoltre, i DualShock 5 saranno compatibili con la tecnologia haptic per un feedback tattile complesso ed elaborato che garantirà un’esperienza multisensoriale. Si potrà distinguere quando il personaggio sullo schermo sta camminando su un terreno fangoso oppure su un prato morbido.

I dati tecnici

Scendendo più nel tecnico, una grande novità sarà la possibilità dell’installazione selettiva dei giochi, scegliendo cosa installare e cosa tralasciare, preferendo per esempio solo la parte single-player e non quella multiplayer. Oppure installare tutto e cancellare man mano ciò che non serve più. Il caricamento dei giochi sarà reso estremamente rapido dall’impiego di una memoria ssd montata a bordo, in aggiunta ai nuovi dischi ottici in grado di arrivare fino a 100 Gb.

La scheda grafica potrà effettuare operazioni di machine learning su una vasta gamma di elementi per un realismo davvero sorprendente. La scheda grafica avrà  un supporto 8K oltre che della retrocompatibilità con la precedente Ps4.

Processori octa-core di terza generazione

A muovere la console sarà un processore AMD Ryzen di terza generazione octa-core con processo produttivo a 7 nanometri che si avvarrà della microarchitettura ripresa dalla gamma Zen 2. Tra i componenti annessi al SoC ci sarà un chip dedicato esclusivamente alla gestione dell’audio tridimensionale, che consentirà sia ai giocatori – soprattutto quando indosseranno il visore, ma anche con soundbar o impianto sonoro casalingo – di immergersi in un’esperienza mai “sentita” prima sia agli sviluppatori di sfruttare nuovi orizzonti.

Il system architect Mark Cerny ha inoltre confermato che Playstation 5 utilizzerà il ray tracing con un chip dedicato e non con un rendering via software. Qualcosa che pareggia i conti con quanto già promesso dalla futura rivale Xbox Scarlett. Il ray tracing è la tecnica di composizione geometrica delle immagini che calcola il percorso dei raggi della luce quando interagiscono con le varie superfici.

Avatar
Nata a Napoli nel 1993, Federica Amodio è laureata magistrale in Scienze e Tecnologie Genetiche presso il centro di ricerche genetiche BIOGEM 110 con lode. La sua tesi di laurea, verte sui meccanismi di regolazione del gene Zscan4 da parte dell’acido retinoico nelle cellule staminali embrionali murine. L’espressione di questi geni regolano le prime fasi per lo sviluppo degli embrioni. Per lungo tempo ha collaborato con il centro per una pubblicazione scientifica inerente al suo progetto di tesi.