capsula Hyperloop Transportation Technologies
Finalmente è pronto il primo prototipo a grandezza naturale della capsula di trasporto passeggeri di HTT, costruito in Spagna dall’azienda Airtificial, partner di Hyperloop Transportation Technologies
adv

Finalmente è pronto il primo prototipo a grandezza naturale della capsula di trasporto passeggeri di HTT, costruito in Spagna dall’azienda Airtificial, partner di Hyperloop Transportation Technologies

Il Co-Fondatore e Presidente di HyperloopTT, Bibop Gresta, ha dichiarato “…siamo più vicini che mai a portare Hyperloop nel mondo… Nel 2019 questa capsula sarà completamente ottimizzata e pronta per i passeggeri”.

La presentazione ufficiale

La capsula Quintero One è stata presentata durante la cerimonia di inaugurazione per i cinque anni di vita della fondazione HyperloopTT, svoltasi in Spagna  a Puerto de Santa Maria. L’azienda spagnola Airtificial è stata la prima azienda al mondo ad aver realizzato un modello a grandezza naturale di questo nuovo mezzo di trasporto. Essa è nata dalla fusione di Inypsa, società di ingegneria che già in passato ha collaborato con importanti aziende del settore aerospaziale (come Boeing, Airbus) e Carbures, azienda esperta di materiali compositi. Il design della capsula, unico e molto sofisticato, è frutto, invece, della collaborazione con la PriestmanGoode, un celebre studio di design di trasporti londinese, che ai London Design Awards, l’anno scorso, ha vinto l’ambitissimo premio “Gold”.

Quali sono le caratteristiche tecniche?

La capsula Quintero One è stata costruita quasi interamente di Vibranium, un materiale composito intelligente a doppio strato, creato appositamente dagli ingegneri della Hyperloop Transportation Technologies. La capsula è lunga complessivamente 32 metri (le dimensioni interne della cabina sono molto più piccole, circa 15 metri) e pesa ben 5 tonnellate, dotata di 72 sensori e di 82 pannelli di fibra di carbonio. Lo sviluppo di questo prototipo è stato possibile solo grazie a 21.000 ore di lavoro di un team di ingegneri esperti e di altre 5000 ore di tecnici specializzati nell’assemblaggio. Il lavoro, tuttavia, non è ancora finito. Prima di essere operativa la capsula sarà spedita al centro di sviluppo di HTT di Tolosa, in Francia, dove verranno effettuate le ultime integrazioni e gli assemblaggi di sistema.

La collaborazione europea in questo progetto è molto forte. Oltre alla Spagna e alla Francia, nel primo treno Hyperloop c’è anche un po’ di “Made in Italy”. Infatti la Hyperloop Transportation Technologies fa parte del portfolio della Digital Magics, incubatore italiano di startup innovative. La società ha investito ben 320.000 euro nella piattaforma di crowdsourcing che detiene il 93,57% di HyperloopTT.

Avatar
Mi chiamo Benedetta Greco, nel 2013 mi sono laureata in giurisprudenza, presso l'università Federico secondo di Napoli, con tesi sulla definizione di terrorismo in diritto internazionale (di cui vado molto fiera). Ho collaborato come praticante avvocato abilitato per diversi Studi legali e nel 2016 dopo tre anni di gavetta ho superato con successo l'esame di abilitazione alla professione forense. Le mie esperienze professionali si estendono anche al piano della didattica: nel 2014 ho diretto dei moduli riguardanti la “Legislazione commerciale” e “ Legislazione fiscale” nell'ambito di un corso sui “Requisiti professionali per il commercio” nonché un modulo sui “Riferimenti normativi e legislativi in ambito socio sanitario” rientrante nel corso di studi per l’acquisizione dell’attestato di Operatore socio sanitario.