Videogame
Videogame
adv

L’industria dei videogame, dopo anni in costante crescita, sembra destinata a subire una leggera battuta d’arresto.

Videogame nell’economia globale

Da oltre vent’anni il mercato dei videogame è cresciuto sempre più, fino ad attestarsi in pianta stabile come un pilastro dell’economia mondiale. Con i quasi 137 miliardi di dollari del 2018, infatti, è chiaro come si tratti di un settore imprescindibile dell’economia dei paesi, garantendo la fortuna delle nazioni di cui sono originarie le maggiori software house. Ma questi numeri sembra siano destinati a diminuire.

Mercato in calo

Secondo le analisi dell’azienda Pelham Smithers, la quale si occupa di condurre ricerche di mercato, l’industria videoludica subirà un deficit fino all’1% nel corso dei prossimi due anni. A onor del vero, Smithers avrebbe indagato anche sulle possibili cause di questo difetto, ed avrebbe trovato molteplici possibili fattori in grado di determinarlo.

Che fine hanno fatto le migliori?

Così come le vecchie glorie del calcio, anche alcune storiche software house hanno iniziato a zoppicare e non essere più sulla cresta dell’onda. È questo il caso della storica Electronic Arts, che perdendo punti nelle sue azioni contamina in questa perdita anche il mercato generale dei videogiochi.

Fortnite a tutto spiano

Sembra strano a dirsi, ma il titolo di Epic Games sembra aver giocato un brutto tiro al mercato dei videogiochi. Se infatti si pensa a quanto, in questi ultimi due anni, i videogame stile “battle-royal” e, più nello specifico, lo stesso Fortnite, abbiano dominato la scena videoludica, appare naturale pensare a quanto una previsione di calo di questi possa influire esponenzialmente in tutto il mercato.

Giochi Mobile

Ulteriore fattore di calo è la grande battuta d’arresto che ha subito il mercato dei giochi mobile, costituitasi in un 10% nel solo territorio cinese.

Nuove console

A detta di Smithers, sembra che l’avvento “non troppo prossimo, ma quasi” delle future console possa avere influenzato negativamente l’economia videoludica generale. Infatti, console war a parte, il lancio sul mercato delle versioni potenziate di Xbox One e Play Station 4 sembra aver gettato acqua sul fuoco per quanto riguarda l’anno che si è aperto.

Luce in fondo al tunnel

Una situazione così ingarbugliata potrebbe sbrogliarsi solo grazie alla presentazione delle nuove console, che donerebbero una possibile soluzione ed una previsione di rialzo per tutto il mercato.