Momento della firma del Protocollo d'Intesa
adv

Firmato protocollo d’intesa tra il Consorzio Suggestioni Campane Promotion e i rappresentanti della Regione di Sumy

In data 05 giugno 2019, presso la sede di PSB Srl, sita in Napoli in Via Medina numero 5, è stato  sottoscritto il “Protocollo d’Intesa di Interscambio Economico Scientifico e Culturale”, tra il dottor Luigi Carfora nella qualità di Presidente del Consorzio Suggestioni Campane Promotion (di cui PSB Srl fa parte in qualità di azienda consorziata) e:

L’onorevole Hryhorii Starykov, Consigliere per lo Sviluppo Regionale del Centro di Sviluppo degli Organi Amministrativi Locali della Regione di Sumy, creato nell’ambito della cooperazione nel programma “Ulead” insieme al Ministero dello Sviluppo Regionale, dell’edilizia e dei servizi Residenziali e Comunali dell’Ucraina;

L’onorevole Roman Deripaskin , Deputato del Consiglio Distrettuale di Vasylkivskyi (Regione di Kiev) nonché, Assistente capo dell’Amministrazione Statale del Distretto di Vasilikiv (Regione Kiev) per quanto concerne le relazioni politiche ed economiche estere. E’ inoltre rappresentante ufficiale del primo Cluster dei produttori della Regione di Sumy;

L’onorevole Dmytro Natalukha, Deputato del Consiglio Comunale della Città di Sumy;

La Dottoressa Olena Benkalovich, Presidente dell’organizzazione sociale “Bene Unisce”, nonché Vicedirettore del Complesso di Istruzione ed Educazione numero 16 sull’Istruzione Inclusiva nella Città di Sumy in Ucraina.

Il Protocollo d’Intesa

Gli Enti ed Associazioni sopra denominati, con questo protocollo d’intesa hanno la finalità promuovere azioni di interscambio internazionale di utilità sociale, culturale, ambientale, commerciali e sanitarie nell’ambito di tutte le fasi di: produzione, di trasformazione,  di mercato, tecnologico, di cultura, di turismo, di storia e di integrazione sociale tese a favorire lo sviluppo economico, la crescita, il rispetto reciproco e l’inclusione dei Popoli.

Tra gli obiettivi perseguiti dal Consorzio vi è quello della valorizzazione del marchio Made in Italy ai fini della tranciabilità delle eccellenze locali, attraverso la promozione delle filiere integre presenti in Italia, promuovendo una campagna di sensibilizzazione nei confronti dei cittadini dei due Paesi, volta a favorire:

i flussi turistici; lo scambio interculturale; l’interazione, didattica, scientifica ed interdisciplinare; lo scambio commerciale e sostenere una serie di iniziative  finalizzate alla promozione dei prodotti dei rispettivi Paesi.

Il perché di un accordo fondamentale

Gli Enti ed Associazioni, con la sottoscrizione del presente protocollo d’intesa si prefiggono lo scopo  per la promozione di una campagna di sensibilizzazione nei confronti dei consumatori al fine di ridimensionare il fenomeno del falso, del contraffatto e dell’Italian Sounding.

Infine tale accordo è frutto di una integrazione culturale e commerciale che, deve dare un nuovo impulso al principio di sussidiarietà e rilanciare un’azione efficace di attrattive e scambi commerciali, al fine di saldare un rapporto che sia, innanzitutto, solido e preferenziale tra le nostre culture, ciascuno acquisendo gli aspetti funzionali dall’altro e con spirito di lealtà e di rispetto.

Antonio Cartagine

Alessandro Maria Raffone