Pietra di Punta, foto Michele Ferro
Pietra di Punta, foto Michele Ferro
adv

Accadia è un paesino pugliese ricco di oasi naturali, come quella di Pietra di Punta e Bosco Paduli.

Il Bosco Paduli si trova a circa 5 km da Accadia. Il nome Paduli deriva dai temporanei allagamenti, dovuti alle piene dei ruscelli che incavano il bosco scendendo dal Monte Tre Titoli.

L’area naturalistica offre la possibilità di realizzare varie attività, come trekking e passeggiate a cavallo, grazie ai vari sentieri attrezzati che possiede la zona. La vegetazione è caratterizzata da gigantesche querce secolari e numerose sorgenti d’acqua.

E’ la meta privilegiata degli escursionisti o di chi ama servirsi delle aree attrezzate per pic-nic e scampagnate. Pietra di Punta, altra area naturalistica nel territorio di Accadia, si trova in prossimità della Cappella di Santa Maria dei Teutoni, con le sue massicce rocce che si innalzano dal torrente Frugno, rappresenta una delle oasi naturali più caratteristiche della Capitanata.

Foto Michele Ferro-bosco Paduli
Foto Michele Ferro-bosco Paduli

Accadia

Le origini di Accadia risalgono al I secolo a. c..  Il suo nome deriva da Acca idea la dea Acca, alla quale si suppone sia stato dedicato un tempio nel rione Fossi.

In un atto notarile del 1118, si attesta l’appartenenza di Accadia al Feudo di Roberto II di Basville nel 1462 la cittadina subì il memorabile e devastante assedio da parte del Re Ferdinando I d’Aragona in cui vennero bombardate tutte le mura di epoca bizantina che la circondavano.

Il Maschio Angioino…

L’assedio fu celebrato in un dittico di Pontano e fu scolpito in due pannelli bronzei del portale del Maschio Angioino di Napoli. La città entrata a far parte del Regno di Napoli, fu compresa nei Feudi di diverse famiglie, quali i Caracciolo, i Del Balzo e i Recco.

Nel 1811, regnante Murat, il paese passò sotto l’amministrazione della Capitanata, successivamente nel 1861 con l’istituzione del Regno d’Italia fu aggregata all’Irpinia e infine nel 1928 passò definitivamente alla provincia di Foggia.

Accadia: Rione Fossi

Il Rione Fossi costituisce il centro storico di Accadia con nucleo originario di origine medievale. Il Rione è da lungo tempo disabitato, perché reso pericolante dai continui sismi.

ione Fossi Foto Michele Ferro
Rione Fossi Foto Michele Ferro

Santuario della Madonna del Carmine

Si trova sul Monte Crispignano, a 1104 metri sul livello del mare e fu edificato agli inizi del XIV secolo. Al di sotto del santuario c’è una cappella che accoglie un bassorilievo marmoreo, raffigurante la Madonna del Carmine, nella parete frontale all’ingresso vi è la spaccazza, la fenditura da cui secondo la tradizione la Madonna apparve al Pastorello.