Home Economia e Finanza Reddito di emergenza

Reddito di emergenza

138

Il Rem “Reddito di Emergenza”, è una misura di reddito, per supportare le condizioni del nucleo familiare che hanno subito una difficoltà economica  a causa dell’emergenza epidemiologica;  tale misura è istituita con decreto legge n 34 del 19 maggio, articolo 84, con decorrenza  maggio 2020.

Il Rem “Reddito di Emergenza”, è una misura di reddito, per supportare le condizioni del nucleo familiare che hanno subito una difficoltà economica  a causa dell’emergenza epidemiologica;  tale misura è istituita con decreto legge n 34 del 19 maggio, articolo 84, con decorrenza  maggio 2020.

I requisiti di residenza ed economici, patrimoniali e reddituali sono:
Attestazione ISEE “ dalla dichiarazione sostitutiva unica “una soglia di reddito inferiore pari ai 15.000 euro.
Attestazione dello stato patrimoniale mobiliare, soglia di reddito inferiore pari ai 10.000, incrementata per ogni componente successivo al primo di euro 5.000 fino ad una soglia di euro 20.000. Il massimale è accresciuto di altri 5.000 euro, quindi pari ad una soglia di euro 25.000,  in caso di presenza di invalidi con disabilità grave o di non autosufficienza.

Il residente in Italia, deve avere un  reddito familiare – aprile 2020 – inferiore alla soglia pari all’ ammontare del beneficio, secondo il principio di cassa, per l’ accesso e l’ammontare del beneficio. E’ necessario produrre  un ISEE ordinario, non è valido la presentazione di un modello ISEE ristretto.

Il reddito è determinato secondo tutte le componenti del nucleo di cui l’articolo 4 – comma 2 –  del decreto  del Consiglio dei ministri n 159 del 2013, riferito al mese di aprile, secondo il principio di cassa. La non veridicità delle dichiarazioni,  comporta la restituzione indebitamente percepita, con le sanzioni previste dalla legislazione vigente. Il valore di reddito da non superare è determinata in base alla scala di equivalenza e della soglia di redditi del nucleo familiare.
Di seguito riporto la tabella ordinogramma:

Composizione nucleoScala di equivalenza
Soglia del reddito familiare apr 2020
Un adulto1400 euro
Due adulti1,4560 euro
Due adulti e un minore1,6640 euro
Due adulti e due minori1,8720 euro
Due adulti e tre minori2800 euro
Tre adulti di cui un cui un disabile e due minori2.1840 euro

Il beneficio economico del Rem è determinato in un ammontare pari a 400 euro mensili, moltiplicati per il corrispondente parametro della scala di equivalenza esempio.

Ad esempio:
nucleo familiare composto da tre componenti, due maggiorenni ed uno minorenne, la scala di equivalenza è pari a 1,6, l’importo è pari a 400*1,6=640 euro mensili; nucleo familiare composto da quattro componenti, tutti maggiorenni, di cui uno disabile grave, la scala di equivalenza è pari a 2,2; l’importo mensile sarebbe pari a 400*2.2=880 euro. Tuttavia, in ragione del limite massimo della scala di equivalenza (2.1), l’importo mensile del beneficio sarà pari ad 840 euro.

INCOMPATIBILITA CON IL REDDITO DI EMERGENZA

Il Rem non è compatibile con la presenza, nel nucleo familiare, di componenti che percepiscono o hanno percepito una delle indennità di cui agli articoli 27, 28, 29, 30 e 38 del decreto-legge 17 marzo 2020; si tratta di indennità di lavoratori danneggiati , per la situazione epidemiologica Covid 19 appartenenti alle seguenti categorie:
lavoratori autonomi iscritti alle gestioni INPS;
liberi professionisti titolari di partita IVA iscritti alla gestione separata;  lavoratori titolari di rapporti di collaborazione coordinata e continuativa, iscritti alla Gestione separata;
lavoratori stagionali del turismo e degli stabilimenti termali;
lavoratori dello spettacolo;
lavoratori agricoli;
lavoratori dipendenti stagionali appartenenti a settori diversi da quelli del turismo e degli stabilimenti termali;
lavoratori intermittenti;
lavoratori autonomi, privi di partita IVA, non iscritti ad altre forme previdenziali obbligatorie;
incaricati alle vendite a domicilio;
lavoratori domestici.

Il Rem non è altresì compatibile con la presenza nel nucleo familiare di componenti che siano in una delle seguenti condizioni:
essere titolari di pensione diretta o indiretta ad eccezione dell’assegno ordinario di invalidità;
essere titolari di un rapporto di lavoro dipendente la cui retribuzione lorda sia superiore alla soglia massima di reddito familiare, individuata in relazione alla composizione del nucleo;
essere percettori di Reddito/Pensione di Cittadinanza.

La domanda dovrà essere presentata entro il termine perentorio del 30/06/2020.

 

Maria Carannante