Home Console Ricchi guadagni per i videogiocatori “professionisti”

Ricchi guadagni per i videogiocatori “professionisti”

130
Battleroyale di Fortnite (Tratto da Pexels)
Battleroyale di Fortnite (Tratto da Pexels)

Alcuni videogiocatori di successo sono riusciti a guadagnare, grazie a tornei e alla pubblicità, cifre da capogiro

Quante volte ci siamo sentiti dire dai nostri genitori frasi del tipo: “Non perdere tempo dietro ai videogiochi”, “Studia invece di giocare ai videogames oppure esci con gli amici, vivi!”. Discorsi giusti e sacrosanti ovviamente, però non sempre il giocare ai videogame è una perdita di tempo.

In alcuni casi, videogamers molto bravi, alla stregua di sportivi di altre discipline, riescono a guadagnare cifre molto consistenti, grazie alle loro capacità di giocare (sia in solitaria che in gruppo) negli eSports.

Giocatore di Fortnite
Giocatore di Fortnite

Ninja, il videogiocatore modello

Caso molto interessante riguarda un ragazzo statunitense di 27 anni, Tyler Blevins, conosciuto negli ambienti degli eSports come Ninja, famosissimo nel web grazie alle sue notevoli capacità videoludiche.

Basti pensare che molte delle sue partite a Fortnite sono seguite in rete da milioni di fans che lo idolatrano come fanno i nostri tifosi di calcio con Cristiano Ronaldo.

In una recente intervista concessa all’emittente televisiva statunitense all-news CNN, Blevins ha dichiarato di aver guadagnato, nel corso del 2018, 10 milioni di dollari.

Dunque 500mila dollari mensili, somma molto elevata per un ventisettenne.

Come si raggiungono certe cifre?

Il buon Ninja è riuscito a raggiungere queste cifre grazie a due canali.

Prima di tutto grazie ai clienti della piattaforma di livestreaming Twitch.tv, canale tematico riservato agli eSports, che seguono le sue partite.

Tyler Blevins è seguitissimo su Twitch.tv, basti pensare che, in media, le sue partite sono seguite da 53mila persone e i suoi followers sono circa 12 milioni.

Altro introito importante riguarda la pubblicità su YouTube, dove il canale di Ninja ha oltrepassato 20 milioni di iscritti!

Twitch.tv

Twitch.tv, come abbiamo già ricordato, è un sito di livestreaming, ideato da Emmett Shear e Justin Kan. Il suo lancio avvenne nel 2011, il 6 giugno 2011.

La piattaforma è leader indiscusso nella trasmissione, in streaming, di competizioni ed  avvenimenti legati agli eSports.

Allenamenti da campione

Blevins, per essere il numero uno a Fortnite, deve allenarsi 12 ore al giorno, ogni singolo giorno settimana. Nel 2018 ha passato 4000 ore dentro il celebre gioco di Epic Games.

A quanto pare, anche nel mondo dei videogamers vale la regola che per essere campioni non bisogna mai mollare e allenarsi costantemente.

Avatar
Alessandro Maria Raffone, napoletano, classe ‘84, dopo la laurea in Scienze Storiche dell’Università Federico II, ha vinto un premio del Corso di Alta Formazione in Scienze Politiche “Studi Latinoamericani” dell’Università La Sapienza con la tesi Italia Fascista, Italiani all’estero e Sud America. Nel 2015 ha fondato l’Associazione Culturale “Heracles 2015”, la cui mission è far conoscere gli aspetti meno noti di Napoli. Ha scritto per la rivista Il Cerchio, e ha collaborato con il think thank indipendente Katehon. Ha concluso il Dottorato di Ricerca in “Storia, culture, e saperi dell’Europa Mediterranea dall’antichità all’età contemporanea” presso l’Università degli Studi della Basilicata nel febbraio 2018.