Riusciresti a stare senza smartphone per un anno? Questa incredibile domanda è alla base di un curioso ed interessante esperimento lanciato negli Stati Uniti d’America
Riusciresti a stare senza smartphone per un anno? Questa incredibile domanda è alla base di un curioso ed interessante esperimento lanciato negli Stati Uniti d’America
adv

Questa incredibile domanda è alla base di un curioso ed interessante esperimento lanciato negli Stati Uniti d’America

Vitaminwater, azienda americana appartenente alla The Coca Cola Company, ha lanciato un’appassionante sfida. Offre infatti ben 100mila dollari a chi riuscirà a non utilizzare, per un intero anno, tablet o smartphone.

Come partecipare alla sfida

Da ora fino all’8 gennaio 2019, se siete cittadini della Repubblica Stellata, potrete partecipare alla competizione lanciata da Vitaminwater scrivendo su social come Instagram o Twitter cosa fareste durante l’anno da trascorrere senza dispositivi mobili di ultima generazione.

La proposta dovrà essere seguita dagli hastag #contest e  #NoPhoneforaYear. Successivamente un’apposita giuria analizzerà i diversi post assegnando a ciascuno un punteggio. Una corretta grammatica, una buona qualità di video o fotografie, humour e  singolarità saranno fondamentali per vincere.

365 giorni senza smartphone

Il fortunato vincitore della prima parte della gara dovrà trascorrere i 365 giorni che compongono un anno potendo utilizzare esclusivamente un cellullare degli anni ’90. Per 52 settimane non potrà utilizzare in alcun modo tablet o smartphone, neppure quelli in possesso di terze persone.

La società promotrice della sfida si è riservata il diritto di controllare il corretto svolgimento della competizione. Alla fine della sfida sottoporrà il concorrente alla macchina della verità.

Alcune delle regole della sfida

Durante la sfida sarà permesso al concorrente di utilizzare computer e altoparlanti smart come ad esempio  Amazon Echo e Google Home.

In caso di prematuro ritiro dal gioco (sei mesi), il concorrente vincerà ben 10mila dollari.

Alcuni dei commenti sui social

I social, ovviamente, sono stati subito riempiti di post di americani interessati alla sfida. Tutti rispondono alla domanda “Cosa faresti senza smartphone per un anno?” Alcuni vorrebbero concentrarsi di più sulla famiglia o sul partner da troppo tempo trascurati. Altri stanno pensando di viaggiare negli States da una costa all’altra. Altri ancora vorrebbero terminare i loro studi.

Non sappiamo se questa sfida sarà vinta oppure no, ma una cosa per noi è estremamente chiara: questo esperimento sociologico ha definitivamente dimostrato la totale subordinazione che i dispositivi mobili di ultima generazione rivestono oramai nella nostra vita. Senza siamo completamente persi.

E voi! Partecipereste a questa sfida?

Avatar
Alessandro Maria Raffone, napoletano, classe ‘84, dopo la laurea in Scienze Storiche dell’Università Federico II, ha vinto un premio del Corso di Alta Formazione in Scienze Politiche “Studi Latinoamericani” dell’Università La Sapienza con la tesi Italia Fascista, Italiani all’estero e Sud America. Nel 2015 ha fondato l’Associazione Culturale “Heracles 2015”, la cui mission è far conoscere gli aspetti meno noti di Napoli. Ha scritto per la rivista Il Cerchio, e ha collaborato con il think thank indipendente Katehon. Ha concluso il Dottorato di Ricerca in “Storia, culture, e saperi dell’Europa Mediterranea dall’antichità all’età contemporanea” presso l’Università degli Studi della Basilicata nel febbraio 2018.