Roberto Giachetti si trova ricoverato in ospedale
adv

Il politico del PD, Roberto Giachetti, è stato ricoverato in ospedale a causa del suo digiuno che dura da più di tre giorni

Il digiuno assoluto di Roberto Giachetti dura ormai da più di tre giorni. Il noto politico romano del Partito Democratico (PD) ha deciso di utilizzare questa soluzione così estrema per sensibilizzare l’opinione pubblica sull’imminente chiusura di Radio Radicale.

Roberto Giachetti in una foto del 2017 (Fonte Wikipedia)

Situazione grave per Roberto Giachetti

In queste ore, l’ANSA ha riportato che Giachetti è stato ricoverato presso l’Ospedale romano San Carlo di Nancy dopo che è stato riscontrato su quest’ultimo “segni clinici di disidratazione e ipotensione con astenia marcata“.

Sarebbe necessaria, per una sua pronta guarigione, l’immediata sospensione del digiuno.

Decisione che il parlamentare rifiuta di accettare, per non aver ancora risolto il problema concernente Radio Radicale.

Obiettivo di Roberto è consentire l’esistenza di Radio Radicale tramite la proroga dell’accordo stabilito con il Ministero dello Sviluppo Economico (Mise) per la trasmissione radio delle sedute parlamentari italiane.

La disperata situazione di Radio Radicale

Radio Radicale è in una situazione disperata. Le prossime ore saranno decisive per questa storica emittente portabandiera del pensiero libero.

Se non ci sarà il rinnovo dell’accordo con il Mise, la radio potrà pagare ai propri dipendenti soltanto il mese di maggio: dopo, saranno scoperti e quindi insolventi.

Questo pomeriggio, alle 19, Radio Radicale avrà un collegamento in diretta con Giachetti dal letto dell’ospedale San Carlo di Nancy.

Alessandro Maria Raffone, napoletano, classe ‘84, dopo la laurea in Scienze Storiche dell’Università Federico II, ha vinto un premio del Corso di Alta Formazione in Scienze Politiche “Studi Latinoamericani” dell’Università La Sapienza con la tesi Italia Fascista, Italiani all’estero e Sud America. Nel 2015 ha fondato l’Associazione Culturale “Heracles 2015”, la cui mission è far conoscere gli aspetti meno noti di Napoli. Ha scritto per la rivista Il Cerchio, e ha collaborato con il think thank indipendente Katehon. Ha concluso il Dottorato di Ricerca in “Storia, culture, e saperi dell’Europa Mediterranea dall’antichità all’età contemporanea” presso l’Università degli Studi della Basilicata nel febbraio 2018.