camerieri robot
camerieri robot
adv

I robot sono sempre più simili all’uomo, ecco la descrizione delle parti fondamentali con i sistemi utilizzati per il loro movimento

Un robot, chiamato anche roboto, è una qualsiasi macchina in grado di svolgere  indipendentemente un lavoro al posto dell’uomo.

Il robot 

Tutto nasce dalla creazione di un robot che deve somigliare sempre di più all’uomo. Gli esseri umani sono costituiti da cinque componenti principali: una struttura corporea costruita attorno alle ossa, un sistema muscolare per muovere il corpo, il cuore che attiva i muscoli, un sistema sensoriale per raccogliere informazioni sul corpo e sull’ambiente e un cervello per elaborare le informazioni e comandare i muscoli. Un robot tipico è costituito dagli stessi componenti. In sostanza, i robot sono macchine che replicano il comportamento umano.

Struttura esterna

Il robot ha una struttura fisica mobile. I corpi dei robot sono diversi uno dall’altro: alcuni hanno ruote motorizzate, altri hanno decine di segmenti mobili, collegati tra loro come articolazioni come ossa che permettono di fare movimenti.

Il sistema muscolare

Il robot ha un sistema muscolare artificiale, o un sistema idraulico (guidato dalla pressione del liquido) o un sistema pneumatico (guidato dai gas compressi). Un motore fa funzionare questo macchinario, ruotando le ruote o spostando le articolazioni. I robot idraulici hanno anche bisogno di una pompa per pressurizzare il fluido idraulico invece i robot pneumatici hanno bisogno di un compressore ad’aria.

La fonte d’energia

La maggior parte dei robot funziona a corrente elettrica e ha una batteria o, in alternativa, si collega alla parete. Il circuito elettrico alimenta il motore e attiva il sistema idraulico o pneumatico manipolando le valvole elettriche. Le valvole determinano il percorso del liquido in pressione o del gas attraverso la macchina. Per spostare una gamba idraulica, il controller del robot apre la valvola che porta a un pistone attaccato a quella gamba. Il fluido in pressione attiva il pistone, spostando la gamba in avanti.

Sistema sensoriale

La creazione di un sistema sensoriale è una grande sfida. Pochi robot possono vedere o ascoltare. Alcuni modelli avanzati hanno una forma di “visione” che utilizza le videocamere, ma è molto difficile per il cervello di un robot interpretare le informazioni visive. Il senso robotico più comune è la capacità di monitorare i movimenti, utilizzando un sistema basato su sensori di luce, simile a quello del mouse di un computer. Mentre il robot si muove, fasci di luce brillano attraverso le sue articolazioni. La modifica della posizione dei fasci di luce consente al robot di capire esattamente fino a che punto si è spostato l’articolazione.

Il cervello

Il cervello del robot è un computer che controlla tutti i componenti del dispositivo. Per spostare il robot, il computer accende tutti i motori e le valvole necessari. La maggior parte dei robot è riprogrammabile: per cambiare il loro comportamento, è sufficiente scrivere un nuovo programma per il computer.