Roma-Napoli le formazioni e dove vederla
adv

Roma-Napoli: è tutto pronto per il derby del sole, fischio d’inizio alle ore 15:00, all’Olimpico di Roma

Roma-Napoli: il derby del sole, seguito in tutto il mondo, è tutto pronto per il match delle 15:00 allo stadio Olimpico di Roma.
Roma e Napoli, città simili: d’arte, di cuore, di calcio, così legate; ma divise anche da una grande rivalità, sportivamente parlando.
Scopriamo lo stato di forma delle due squadre, le formazioni, come seguirla e i convocati; e anche qualche curiosità.

Napoli-Roma: come vederla

Il big match della ventinovesima giornata, tra Roma e Napoli, inizierà alle 15:00, presso lo stadio Olimpico di Viale dei Gladiatori, Roma.
La diretta sarà trasmessa in televisione su Sky Sport Serie A e sul Canale 252.
Lo streaming sarà possibile in mobilità, su ogni dispositivo, tramite la piattaforma SkyGo.
L’arbitro sarà Calvarese.

Roma-Napoli: come arrivano le squadre

Roma: Trigoria con l’infermieria piena: Florenzi ed El Shaarawy, tornati dalle nazionali, con problemi muscolari.
Mister Claudio Ranieri vuole recuperare in tempo Kostas Manolas; tornato venerdì in gruppo nuovamente.
Under, De Rossi e Kolarov rientrati.
Duo d’attacco formato da Schick e Dzeko, Zaniolo dovrebbe partire dal primo minuto.

Napoli: Alla corte di Carlo Ancelotti pesano parecchio le assenze degli infortunati: Chiriches, Albiol e Diawara, a cui si aggiunge lo squalificato Zielinski.
Insigne ancora in forse: una contrattura muscolare lo potrebbe tenere fuori dal campo.
Mertens e Milik saranno gli attaccanti.
Alex Meret tra i pali, Fabian Ruiz torna dall’influenza suina.
Tra i non convocati troviamo Ghoulam e Ospina.

Roma-Napoli: le formazioni

Roma (4-4-2): Olsen; Karsdorp, Manolas, Fazio, Kolarov; Zaniolo, Cristante, Nzonzi, Perotti; Schick, Dzeko.
In panchina: Mirante Fuzato; Juan Jesus, Santon, Marcano; Riccardi, Coric, De Rossi; Under, Kluivert.
Squalificati: nessuno.
Indisponibili: El Shaarawy: lesione muscolare al polpaccio, rientro metà aprile; Florenzi: lesione polpaccio sinistro, rientro metà aprile; Pastore: noie fisiche, da valutare per la 30a; Pellegrini: noie fisiche, da valutare rientro per la 30a.

Napoli (4-4-2): Meret; Malcuit, Maksimovic, Koulibaly, Mario Rui; Callejon, Allan, Ruiz, Verdi; Milik, Mertens.
Panchina: Karnezis; Luperto, Malcuit; Ounas, Younes; D’Andrea, Gaetano.
Squalificati: Zielinski.
Indisponibili: Insigne: contrattura muscolare, OUT per Roma; Chiriches: distrazione muscolare, rientro 31a giornata; Ospina: contusione al capo, rientro per la 30a; Diawara: infrazione osso navicolare piede destro, rientro metà maggio; Ghoulam: fastidio al ginocchio, OUT per Roma; Albiol: problemi tendine ginocchio, ipotesi rientro per metà aprile.

Perchè si chiama “derby del sole”?

Il Derby del Sole (o anche Derby del Sud, ma con tale appellativo si definiscono anche altri match tra squadre del mezzogiorno) è il nome che viene dato alla partita tra Roma e Napoli.
Rappresentano il primo “sodalizio” del centro-sud ad essere ammesso alla Lega Calcio.
Ci troviamo nell’epoca del Direttorio Divisioni Superiori, anno 1926-1927.
La prima squadra la troviamo dalla fusione avvenuta nel ’27 tra l’Alba e la Fortitudo: nasce il Roman Football Club, che poi diventerà AS Roma.
Il secondo team invece nasce nel 1926: l’Associazione Calcio Napoli.

Il soprannome che si dà a questa partita nasce tra gli anni ’70 e ’80: le due tifoserie si rispettavano ed era noto il grande gemellaggio tra di loro.
Amicizia che poi si ruppe il 25 ottobre del 2987: il derby da quel giorno perse il suo vero significato; le due squadre (con le tifoserie) iniziarono ad avere scontri aspri.
Da qualche anno, però, c’è la volontà di voler tornare al gemellaggio tra alcuni gruppi delle tifoserie.