Ryanair
Ryanair
adv

RyanAir, la nota compagnia aerea lowcost, è stata multata dall’Antitrust per le regole estremamente restrittive sul bagaglio a mano.

RyanAir multata

Per l’Antitrust, l’agenzia garante della concorrenza e del mercato, la compagnia aerea è stata “poco trasparente” in merito alle nuove regole riguardanti il bagaglio a mano. Infatti, secondo quanto recentemente stabilito, il biglietto aereo RyanAir comprendeva esclusivamente un bagaglio da riporre sotto il sedile dalle dimensioni assai ridotte. Inoltre, per poter portare con sé un bagaglio a mano dalle dimensioni di un piccolo trolley (che tutte le altre compagnie aeree permettevano di trasportare gratuitamente), la compagnia prevede un sovrapprezzo che va dai 5 ai 25 euro.

La spiegazione

A sentire la compagnia low-cost irlandese, il motivo della decisione è ridurre i ritardi e le attese che, da sempre, accompagnano i passeggeri che decidono di viaggare a basso costo. Il cambio di politica da parte di RyanAir era avvenuto il primo Ottobre 2018, quando era diventato ufficiale il nuovo regolamento relativo al trasporto del bagaglio a mano. Aveva così agito anche un’altra compagnia aerea, la WizzAir, anch’essa multata dall’Antitrust.

L’AGCM non chiude gli occhi

L’agenzia garante, però, non ha chiuso un occhio in favore delle due compagnie e, anzi, le ha multate in quanto le nuove regole di trasporto sui bagagli costituiscono una pratica commerciale scorretta, ingannando il consumatore sul prezzo effettivo del biglietto. Infatti, secondo l’antitrust, un bagaglio a mano quale il trolley è un elemento essenziale per un viaggiatore che si affida ad una compagnia aerea.

Nuove regole

Sempre secondo i dettami dell’AGCM, le due compagnie dovranno cambiare tassativamente la loro politica entro e non oltre 60 giorni, altrimenti verranno ulteriormente sanzionate. Questa è indubbiamente un’ottima notizia per tutti quei viaggiatori aerei che si affidano alle compagnie a basso costo per i propri viaggi e rischiano di sopperire a degli standard troppo rigidi atti a far pagare esosi sovrapprezzi.