Salone del libro di Torino
Dal 9 al 13 maggio 2019 parte la 32° edizione del Salone del libro di Torino. Immagine da guidatorino.com
adv

Domani, 9 maggio, parte la 32° edizione del Salone del libro di Torino: tanti eventi in programma e anche qualche polemica

Il Salone Internazionale del Libro di Torino torna dal 9 al 13 maggio 2019 nei Padiglioni 1, 2, 3 e Oval di Lingotto Fiere.

La manifestazione nasce nel 1988 da un’idea di due torinesi: il libraio Angelo Pezzana e l’imprenditore Guido Accornero. Fin dalla prima edizione si caratterizza per un tema annuale che fa da filo conduttore per tutto l’evento.

Qual è il programma di quest’anno? Scopriamolo insieme!

Salone del libro di Torino: il tema di questa edizione

Il “gioco del mondo” è il titolo e tema scelto per questa 32° edizione del Salone Internazionale del Libro di Torino.

Il gioco del mondo (titolo originale Rayuela), pubblicato nel 1963, è il romanzo più famoso dello scrittore argentino Julio Cortázar.

Viene considerato uno dei romanzi più influenti della letteratura latino-americana contemporanea. Il lettore è in grado di leggere l’intera vicenda illustrata attraverso svariati e distinti punti di vista con vere e proprie linee narrative parallele allo scopo, da parte dell’autore, di rompere con l’idea tipica dei romanzi tradizionali.

Salone del libro di Torino: gli eventi in programma

Vediamo insieme alcuni degli eventi in programma per questa edizione del Salone del libro.

Anime Arabe, parla di due città, Aleppo e Mosul, sotto diverse angolazioni: tecnologia, arte, cultura e concerti.

Bookcity nelle case di Torino, si ascolteranno storie dalla voce di autori e di volontari per la lettura.

Popcult! Ospiti famosi per parlare di spettacolo, sport e musica: Pippo Baudo, Luciana Littizzetto, Arrigo Sacchi e tanti altri.

Europa anno zero, una riflessione sul futuro del vecchio continente. Interverranno: Erri De Luca, Philippe Daverio, Vladimiro Zagrebelsky e molte altre personalità.

Solo noi stesse, per parlare di un futuro, ma soprattutto di un presente di parità tra uomini e donne.

Questo è un uomo, per raccontare l’importanza della memoria e degli emarginati di oggi. A Primo Levi sarà dedicata una mattinata di studi e, inoltre, interverranno Mimmo Lucano e Roberto Saviano.

Sala Gastronomica, uno spazio per parlare e leggere di cibo, a cura di Slow Food Editore.

Salone del libro di Torino
Il Salone del libro nasce nel 1988

Orario e biglietti

Vediamo ora qualche informazione utile circa gli orari e i biglietti.

Giovedì 9, domenica 12 e lunedì 13 maggio il Salone rispetterà i seguenti orari: dalle 10.00 alle 20.00. Venerdì 10 e sabato 11, invece, sarà aperto dalle 10.00 fino alle 21.00.

Si potrà accedere alla manifestazione da via Nizza 294, via Mattè Trucco 70 e dalla Stazione Lingotto.

I biglietti si possono acquistare online al prezzo di 10 euro più i diritti di prevendita. Previsti biglietti ridotti per: i giovani dai 7 ai 26 anni (8 euro), i bambini dai 3 ai 6 anni (2,50 euro), gli over 65 (8 euro).

Sarà possibile, inoltre, fare l’abbonamento per tutti i giorni al prezzo di 25 euro e la possibilità di ricevere sconti comitive (minimo 25 persone).

Le polemiche degli ultimi giorni

Il Salone del Libro di Torino è stato negli ultimi giorni al centro di una grande polemica. Motivo? La presenza della casa editrice Altaforte, un marchio molto vicino all’estrema destra italiana.

La notizia della presenza di questa casa editrice ha già portato diverse importanti defezioni. Hanno rinunciato a venire anche la presidente dell’Anpi Carla Nespolo, il fumettista romano Zerocalcare e il direttore del Museo statale di Auschwitz Birkenau, Piotr Cywinski, ha dichiarato: “o noi o loro”.