Samsung S11 ufficiale a febbraio 2020, cosa sappiamo già
adv

I nuovi Samsung S11, S11 Plus e S11e saranno presentati a fine febbraio 2020: ecco tutte le caratteristiche già trapelate fino ad oggi

Samsung Galaxy S11, il nuovo top di gamma del brand sudcoreano, dovrebbe fare la sua comparsa ufficiale alla vigilia della prossima primavera. L’arrivo del nuovo smartphone sui mercati è atteso tra la fine di febbraio e l’inizio di marzo 2020. È probabile, difatti, che Samsung S11 venga presentato ufficialmente nel corso del World Mobile Congress di Barcellona, che si terrà appunto dal 24 al 27 febbraio 2020.

Nonostante manchino ancora diversi mesi all’esordio ufficiale del nuovo device, di lui sappiamo già molte cose, grazie alle indiscrezioni ed ai rumors trapelati di recente. Lo stesso vale anche per la variante Plus e per il fratellino minore Galaxy S11e, che uscirà assieme ai modelli di punta.

Samsung Galaxy S11 e S11 Plus: scheda tecnica, design, schermo, fotocamere

Il Samsung Galaxy S11 dovrebbe contare su un display ancora migliorato rispetto al precedente S10: si tratta di un pannello fluid Amoled da 6,7 pollici munito della tecnologia Hdr+, con risoluzione Quad HD+ e refresh rate a 120 Hz. Il display sarà curvo ai bordi e dovrebbe avere al centro un piccolo foro destinato ad ospitare la fotocamera frontale. Con un display così ampio è scontato che si tratterà di un dispositivo dalle dimensioni importanti, nonostante la quasi assenza di cornici.

Il processore dovrebbe essere il nuovo Exynos 990 e sono previsti diversi tagli di memoria interna: 128, 256 e 512 GB. La memoria RAM dovrebbe adattarsi allo specifico taglio di memoria adottato, spaziando dai 6 GB ai 12 GB, a seconda delle versioni. Prevista anche una versione 5G dello smartphone. Anche sul nuovo modello, come su S10, dovrebbe mancare il jack da 3.5 mm per le cuffie.

Il comparto fotocamere sembra possa essere composto di 6 sensori fotografici: uno frontale e cinque posteriori, disposti in un rettangolo situato nella parte superiore sinistra della scocca, rialzato e sporgente rispetto ad essa. Non abbiamo molte informazioni riguardo al tipo di sensori fotografici impiegati, ma sembra che il sensore principale sarà da 108 megapixel. Dovrebbe trattarsi di un sensore più grande, capace di catturare una maggiore quantità di luce e dotato della tecnologia Tetracell, capace di fondere più pixel in uno per una migliore qualità d’immagine.

Software basato su Android 10, con le personalizzazioni dell’interfaccia OneUI, rinnovata per l’occasione.

Rispetto al modello base la versione Samsung S11 Plus dovrebbe distinguersi per il display più grande (6,9 pollici), maggiori quantitativi di memoria interna ed una batteria più capiente. Non è dato sapere se ulteriori migliorie interesseranno anche il comparto fotografico.

Samsung Galaxy S11e: la variante più compatta ed economica

Assieme ai due modelli di punta dovrebbe essere presentato anche Samsung S11e, uno smartphone dotato di un display Amoled di “soli” 6,2 pollici con risoluzione che si fermerà al Full HD+. A differenza di S10e, il display sembra sarà curvo, e non piatto, anche sul modello minore. Il dispositivo avrà dunque dimensioni leggermente inferiori a quelle dei fratelli maggiori. A fronte di un comparto hardware che dovrebbe rimanere sostanzialmente invariato, il downgrade dovrebbe riguardare in particolare il comparto fotocamera, con un minor numero di sensori (probabilmente tre posteriori ed uno frontale).

Non è ancora chiaro se anche Samsung S11e sarà dotato del sensore da 108 MP e se anche di questo modello sarà presentata una versione 5G.