santo_del_giorno
adv

San Silvestro fu il 33° Vescovo di Roma, Papa dal 314. Il Santo percorse tutti i gradi della carriera ecclesiastica. La ricorrenza del Santo si festeggia il 31 dicembre in quanto, questo è il giorno in cui venne sepolto

San Silvestro nacque molto probabilmente a Roma e fu  eletto Papa il 31 gennaio 314, il suo pontificato durò ventidue anni, in un periodo particolarmente importante nella storia della Chiesa, all’indomani del riconoscimento ufficiale del cristianesimo da parte dell’imperatore Costantino.

Silvestro si adoperò per riorganizzare la Chiesa in relazione alle nuove, favorevoli condizioni che la politica costantiniana garantì sul piano della libertà di culto.

Dovette fronteggiare l’affacciarsi dell’eresia ariana e la crisi donatista. Nel corso del suo pontificato si tennero due importanti concili, nel 314 ad Arles e nel 325 a Nicea e, sempre sotto il suo pontificato, la munificenza imperiale contribuì alla realizzazione della Roma cristiana, che conobbe un’intensa fase di slancio, testimoniata dai lavori di edificazione della basilica Costantiniana, della basilica di S. Croce in Gerusalemme, della basilica Vaticana e della basilica di S. Paolo.

San Silvestro morì e a Roma il 31 dicembre 334 e venne sepolto sulla via Salaria, nel cimitero di Priscilla, che negli itinerari del VII secolo è indicato anche con il nome di Silvestro.

 

A Napoli si dice:” A Natale tutte scurzetelle, a Pasca tutte mullechelle.”
A Natale tutti gusci, a Pasqua tutte briciole (Riferito al fatto che a Natale si mangia la frutta secca e a Pasqua i dolci).

 

 

Riflessione del giorno:

Non si diventa obesi tra Natale e Capodanno, ma piuttosto tra Capodanno e Natale.
(Alberto Lodispoto).

 

 

Casimiro Todicchio