adv

Mancano otto giornate e la Juventus si porta a +7 sulla Lazio e a +11 sulla squadra di Conte.

Simone Inzaghi cede in casa, di schianto, al Milan i cui cugini, al Meazza, lasciano l’intera posta al Bologna.

Adesso i bergamaschi, vittoriosi di misura a Cagliari, sono ad un solo punto dal terzo posto.
In coda la Spal prende il posto del Brescia – vittorioso in casa sul Verona –  all’ultimo posto; pesante sconfitta dei ferraresi, a Marassi, al cospetto dei blucerchiati: 3-0 il finale.
La Samp, alla seconda vittoria consecutiva, agguanta l’Udinese (2-2 al Dacia Arena con il Genoa che pareggia all’ultimo secondo, su “imbeccata” VAR) nella zona appena “respirabile” della classifica.

Un punto sotto il Torino e il Genoa, a 27 punti, restano nei bassifondi, dove si è attestato il Lecce, all’ennesima sconfitta consecutiva. Questa volta, i pugliesi, perdono sul campo di un Sassuolo, ormai sempre più in fiducia.
La Fiorentina vince a Parma – al terzo ko di seguito – e resta in scia della zona tranquilla.
Al San Paolo, nell’ultima partita della giornata, 2-1 del Napoli sulla Roma; con Callejon e Insigne, gli azzurri agganciano i giallorossi a quota 48. Crisi dei capitolini, alla terza sconfitta consecutiva.