Apple
adv

Disordini in casa Apple: a quanto pare, alcune applicazioni della nota azienda di Cupertino, sono in grado registrare gli utenti

Ad attaccare Apple, è un articolo pubblicato sul sito TechCrunch. Dal testo si evince come come le App riescano a registrare le interazioni che gli utenti hanno con esse, e con tutto ciò che toccano e scorrono sullo schermo di tablet e smartphone.

Come e cosa viene registrato

La registrazione, si verifica all’insaputa delle persone; ma in che modo? Tramite l’uso di uno strumento analitico fornito da aziende esterne come Glassbox. Dall’articolo traspare chiaramente che, queste applicazioni, sono in grado di registrare i dati sensibili degli utenti (come il numero di carta di credito), non chiedendone, in alcun modo, il consenso.

Le App incriminate

Le App sotto accusa sono, principalmente, piattaforme per i viaggi e gli spostamenti, per iPhone e iPad. Sono stati fatti i nomi, principalmente, di Expedia e Hotels.com. Tuttavia, coinvolte nello scandalo, sarebbero anche le App di alcune compagnie aeree (Singapore Airlines, Air Canada), banche e operatori mobili. O ancora, HollisterAbercrombie & Fitch.

Le dichiarazioni di Apple

La compagnia di telefonia numero 1 al mondo, ha dichiarato che verranno prese misure immediate contro gli sviluppatori che hanno causato il disagio, come l’esclusione immediata dall’App store. Apple, insiste, dichiarando che è inammissibile registrare lo schermo degli utenti, senza, oltretutto, averne chiesto il consenso.