Casa dell'Ancora a Pompei (Fonte Wikipedia)
Casa dell'Ancora a Pompei (Fonte Wikipedia)
adv

I carabinieri sono riusciti, ieri, a sventare un furto negli Scavi archeologici di Pompei. Una turista ha asportato parte di un mosaico

Una turista ventenne di nazionalità inglese ha tentato, ieri 7 aprile, un incredibile furto negli Scavi di Pompeo. Sventato all’ultimo minuto dai locali carabinieri.

Mosaico rovinato agli Scavi di Pompei

In molte ville pompeiane si trovano preziosi e inestimabili mosaici, ultime vestigia di una civiltà congelata dalla celebre eruzione del Vesuvio del 79 d.C.

Veduta degli Scavi di Pompei
Veduta degli Scavi di Pompei

Una memoria da custodire e tramandare alle future generazioni. Non tutti, purtroppo, si rendono conto di ciò. Il caso che vi stiamo per raccontare è emblematico della stupidità, o avidità, alla quale può giungere l’essere umano.

Una turista britannica ha asportato ieri, di domenica, alcune tessere di un mosaico della Domus dell’Ancora, negli Scavi di Pompei.

Dopo aver utilizzato un oggetto appuntito, ha superato il cordone posto a protezione della villa ed è penetrata all’interno della stessa. Come riporta Il Mattino, la giovane ha staccato alcuni tasselli di un mosaico per poi infilarli nel suo zaino e scappare.

Il tempestivo intervento dei carabinieri

Per fortuna, questa è una storia a lieto fine. La ventenne non è riuscita a scappare grazie ai custodi degli Scavi che, accortosi dell’accaduto, hanno avvisato per tempo i carabinieri.

Questi ultimi sono riusciti ad arrestare la giovane poco prima che riuscisse a far perdere le sue tracce. Subito dopo, la ragazza è stata trasferita negli uffici dei carabinieri di Porta Marina Inferiore.

La giovane è stata denunciata per danneggiamento aggravato e dovrà affrontare, quanto prima, un processo.

Domus dell’Ancora

La Domus dell’Ancora si trova ubicata nella decima Insula della Sesta Regione (Regio VI) del Parco Archeologico di Pompei. Il nome attuale della villa deriva da un mosaico, riproducente un’ancora, situato nella zona d’ingresso.

Da oggi, 8 aprile 2019, inizieranno i lavori per risistemare i tasselli mancanti del mosaico. Ad occuparsi del delicato incarico saranno i restauratori del Parco Archeologico di Pompei.

Avatar
Alessandro Maria Raffone, napoletano, classe ‘84, dopo la laurea in Scienze Storiche dell’Università Federico II, ha vinto un premio del Corso di Alta Formazione in Scienze Politiche “Studi Latinoamericani” dell’Università La Sapienza con la tesi Italia Fascista, Italiani all’estero e Sud America. Nel 2015 ha fondato l’Associazione Culturale “Heracles 2015”, la cui mission è far conoscere gli aspetti meno noti di Napoli. Ha scritto per la rivista Il Cerchio, e ha collaborato con il think thank indipendente Katehon. Ha concluso il Dottorato di Ricerca in “Storia, culture, e saperi dell’Europa Mediterranea dall’antichità all’età contemporanea” presso l’Università degli Studi della Basilicata nel febbraio 2018.