Scene Tagging: disponibile su PS5
adv

Sony brevetta lo Scene Tagging: scopriamo insieme cos’è e se sarà disponibile su PS5, intanto si attendono anche ulteriori novità su altre tecnologie

In attesa del lancio della PS5 sono ormai frequenti anticipazioni e notizie riguardanti le varie features che avranno le console della “next-gen”.
In questo articolo parleremo dello “Scene Tagging”, il nuovo brevetto depositato da Sony Interactive Entertainment LLC.

Il brevetto fu registrato già l’anno scorso

In rete si parla parecchio di questa novità: a quanto pare risale già al maggio del 2018.
Lo United States Patent Office è il “teatro” di tale feature.
Il sistema riguarda la condivisione di contenuti videoludici: scopriamo in una nota ufficiale di cosa si tratta.

Scene Tagging: cos’è?

“Il metodo – come si legge nel comunicato – include la generazione da parte di un utente di un contenuto associato ad un videogioco”.
“Con quest’ultimo rappresentato da una registrazione di un evento verificatosi nel titolo durante una sessione di gioco”
Prosegue: “in seguito, al contenuto sarebbero associati dati distintivi, tra cui, ad esempio, l’area in cui è stato immortalato”.

Contenuti totalmente personalizzati dagli utenti

“Il contenuto generato dall’utente – si legge – e i metadata associati possono poi essere archiviati in un database”.
Infine: “Altri utenti potranno dunque cercare e visualizzarne il contenuto, ma non solo: “[…] il contenuto generato dall’utente può essere utilizzato per ricreare l’evento registrato così che l’utente possa partecipare al medesimo evento”.
Sarà possibile che tale funzione sia una delle maggiori novità caratterizzanti della PlayStation 5?
Non ci resta che aspettare per scoprirlo insieme.