Big match della 4° giornata di Serie A il derby della Madonnina, Milan-Inter (fonte Varese News)
adv

La 4° giornata della Serie A avrà come partita di cartello il derby tra Milan ed Inter, che si disputerà domani, sabato 21 settembre, alle ore 20,45

Oltre al derby di Milano, la Serie A 2019-20 offre nella 4° giornata altre interessanti sfide. Ecco tutto il programma degli incontri che si articolerà per tutto il weekend

Serie A: l’anticipo di stasera

La 4° giornata di Serie A comincerà già stasera, alle ore 20,45, con l’anticipo della Sardegna Arena tra Cagliari e Genoa. Il tecnico dei sardi, Maran, privo di Nainggolan, si affiderà davanti all’estro di Joao Pedro e Simeone. Nelle fila dei genoani, invece, Biraschi dovrebbe partire titolare, in difesa, al posto di Romero mentre in attacco Saponara sembra favorito su Radovanovic.

Il derby Milan-Inter nella serata di sabato

Le partite che si giocheranno domani, sabato 21, sono tre. Alle ore 15, alla Dacia Arena scenderanno in campo Udinese e Brescia. Nella formazione friulana spazio a Pussetto, in attacco, che andrà a sostituire lo squalificato De Paul, affiancando Lasagna. Per quanto riguarda le rondinelle, invece, il tecnico Corini schiererà Spalek trequartista, a sostegno di Donnarumma ed Ayè.

Alle ore 18, sarà la volta della Juventus, che sfiderà all’Allianz Stadium il Verona. Tra i bianconeri è previsto un ampio turnover conseguente alle fatiche europee. A centrocampo, probabile l’impiego di Emre Can, Rabiot e Bentancur. Tra i pali, forse, ci sarà Buffon mentre in attacco Cr7 sarà assistito da Dybala. Gli scaligeri, invece, si presenteranno con lo stesso 11 che ha giocato domenica scorsa contro il Milan, con l’unica variante Di Carmine, in avanti.

Alle ore 20,45, invece, si disputerà il match clou, Milan-Inter. Il tecnico dei rossoneri, Giampaolo, proporrà sulle fasce Conti e Rodriguez ed in mediana Biglia. Accanto a Piatek e Suso, il terzo attaccante dovrebbe essere Rebic. Nell’Inter di Conte, invece, Candreva dovrebbe ancora giocare titolare sulla fascia destra. A centrocampo, l’ex cagliaritano Barella pare favorito su Vecino. Probabile, infine, nel reparto offensivo, l’impiego di Sensi, come suggeritore, insieme a Politano alle spalle di Lukaku.

Domenica il lunch match Sassuolo-Spal

Il programma domenicale, molto ricco, prevede come lunch match (ore 12,30) il derby emiliano Sassuolo-Spal. Tra i neroverdi di De Zerbi, l’attacco sarà formato da Berardi e Caputo, mentre la formazione di Semplici dovrebbe essere simile a quella che ha battuto la Lazio, con l’unica variante Tomovic, in difesa, al posto di Felipe.

Il Napoli di Carlo Ancelotti giocherà domenica 22 alle 15 contro il Lecce (fonte Repubblica)

Alle 15 spiccano Lecce-Napoli e Bologna-Roma

Alle ore 15, si giocheranno i seguenti match.

Lecce-Napoli: i salentini punteranno su Mancosu, in attacco, decisivo con il suo gol nella vittoria contro il Torino. Prima da titolare, invece, per Babacar. Nel Napoli, invece, Ancelotti dovrebbe dare spazio a qualche riserva di lusso, come Ghoulam e Llorente.

Bologna-Roma: la squadra di casa punterà a centrocampo su Medel ed uno tra Dzemaili e Poli. In attacco, la coppia dovrebbe essere Destro-Palacio. Nella Roma, invece, formazione quasi identica a quella che ha sconfitto il Sassuolo, con Kluivert favorito su Zaniolo.

Sampdoria-Torino: i blucerchiati di Di Francesco si affideranno in difesa a Colley mentre Gabbiadini appare favorito su Caprari in attacco a sostegno di Quagliarella e Rigoni. Nel Toro, invece, spazio a Laxalt sulla fascia sinistra mentre l’attacco sarà composto dal duo Zaza –Belotti.

Serie A, 4° giornata: chiude Lazio-Parma

Alle ore 18, di scena sul campo neutro dello Stadio Tardini di Parma il match Atalanta-Fiorentina. Gli orobici, desiderosi di riscatto dopo il brutto ko in Champions, si affideranno a Kjaer, in difesa, ed a Malinovsky, davanti, al posto di Gomez.  Tra i viola, invece, Montella confermerà la coppia Ribery-Chiesa che ha ben figurato contro la Juventus.

Ultimo match della 4° giornata di Serie A è Lazio-Parma, alle ore 20,45. In difesa, i biancocelesti punteranno sul trio Acerbi-Radu-Luiz Felipe, confermando Ciro Immobile come centravanti. Nei gialloblù di D’Aversa, invece, Kulusevski assisterà in attacco Inglese e Gervinho.

Nato a Taranto nel 1986, Angelo Zito frequenta il liceo classico conseguendo la maturità classica nel 2005 con il punteggio di 97/100.  Nel 2009 consegue con il massimo dei voti il titolo di Dottore in Conservazione dei beni culturali dell'Università presso l'Università Suor Orsola Benincasa di Napoli e nel 2011, presso lo stesso ateneo e con il medesimo esito, il titolo di Dottore Magistrale in Archeologia. Nel mese di aprile 2018 conseguirà il Diploma di Specializzazione in beni archeologici, titolo equipollente al dottorato di ricerca, necessario per l'accesso ad incarichi professionali presso il Mibact. Membro dello staff direttivo dell'Associazione culturale Heracles 2015, giornalista pubblicista dal maggio 2017, attualmente collabora con Il Giornale Off, approfondimento culturale online del quotidiano milanese.