Serie A: ecco il programma della terza giornata (fonte Notizie Calcio Napoli)
adv

Prende il via domani pomeriggio, alle 15, con Fiorentina-Juventus la terza giornata del campionato di Serie A 2019-20

Da Fiorentina-Juventus al debutto del Napoli, in questa stagione, in un San Paolo rinnovato dai lavori per le scorse Universiadi. La terza giornata di Serie A inizia con due sfide che vedono protagoniste le due principali candidate alla vittoria finale.

Serie A: Juve, Napoli ed Inter giocheranno sabato

In virtù degli impegni di Champions League previsti durante la prossima settimana, Juventus, Napoli ed Inter scenderanno in campo domani. Alle 15, di scena al Franchi di Firenze i bianconeri di mister Maurizio Sarri, ormai guarito dalla polmonite. L’allenatore toscano, alla luce dell’abbondanza di uomini nel reparto offensivo, dovrà rinunciare ad uno tra Higuain, Dybala e Mandzukic. A centrocampo, rebus tra Matuidi e il neo acquisto Rabiot. Tra i viola di Montella, che dovrà quantomeno evitare una sconfitta per spegnere le voci su un suo possibile esonero, Ribery inizierà ancora dalla panchina. In attacco, Chiesa e Boateng sembrano essere già inamovibili.

Alle ore 18 di sabato, sarà la volta del Napoli, che giocherà per la prima volta in questa nuova stagione al San Paolo. Con Insigne in dubbio, Ancelotti sembra intenzionato a schierare in avanti contro la Sampdoria un inedito tandem Mertens-Lozano. Dall’altra parte, mister Di Francesco si affiderà al solito tridente, con Ramirez forse preferito a Gabbiadini.

Alle 20,45 si disputerà al Meazza il match tra Inter e Udinese. Antonio Conte potrebbe far debuttare in nerazzurro Alexis Sanchez, che andrebbe ad affiancare il perno Lukaku. A centrocampo, rebus tra Gagliardini e Barella mentre in difesa Godin dovrebbe giocare dal primo minuto. Nell’Udinese, mister Tudor risparmierà Okaka come pedina da inserire a partita in corso, affidandosi in avanti a Lasagna e De Paul.

L’Inter, contro l’Udinese, punterà sul neo acquisto Lukaku, già a segno nei due match precedenti (fonte Gazzetta)

Il carnet domenicale: tre match alle 15

Questo, invece, il programma domenicale della terza giornata di Serie A

Alle ore 15 si giocheranno tre partite:

Brescia-Bologna: tra i bresciani atteso il debutto di Romulo, alle spalle del duo offensivo Torregrossa-Donnarumma. Tra i felsinei, invece, Mihaijlovic dovrebbe puntare, per l’attacco, su Destro.

Parma-Cagliari: i gialloblù si affideranno alle scorribande del tridente Inglese-Gervinho-Kulusevski. Tra i sardi, invece, Nainggolan assisterà la coppia d’attacco Simeone-Joao Pedro.

Spal-Lazio: tra i ferraresi è in dubbio in porta Berisha per un problema muscolare mentre davanti l’ariete sarà Petagna. La Lazio, invece, schiererà un Immobile galvanizzato dalla prestazione in Nazionale, coadiuvato da Correa.

Tra pomeriggio e serata altri tre match

Alle ore 18, invece, la Roma affronterà in casa il Sassuolo. Mkhitaryan, acquisto dell’ultim’ora di mercato, potrebbe già esordire mentre in avanti Fonseca dovrebbe puntare sul trio Kluivert-Zaniolo-Dzeko. Nel Sassuolo, invece, spazio a Peluso, sulla fascia sinistra, e a Traorè sulla tre quarti, a sostegno di Caputo e Berardi.

Alle ore 20,45 sarà di scena il match Verona-Milan. Tra gli scaligeri, il perno a centrocampo sarà Veloso mentre in avanti il trio sarà formato da Verre, Zaccagni e Tutino. Mister Giampaolo, invece, non potrà ancora disporre di Rebic, affidandosi però alle certezze Suso e Piatek.

Allo stesso orario, si giocherà anche Genoa-Atalanta. Il tecnico rossoblu Andreazzoli, che non cambierà formazione rispetto ai primi due turni, potrà contare sul ritrovato Saponara mentre, dall’altra parte, Gasperini farà riposare uno tra Muriel e Zapata in vista dell’impegno di Champions.

Il Monday night Torino-Lecce

A chiudere il programma della terza giornata di Serie A sarà il Monday-night Torino-Lecce. Il tecnico granata Mazzarri potrebbe schierare un formidabile tridente con Belotti, Zaza e l’ultimo acquisto Verdi. I pugliesi si affideranno, ancora una volta, all’esperto Lapadula, preferito al neo arrivato Babacar.

 

Nato a Taranto nel 1986, Angelo Zito frequenta il liceo classico conseguendo la maturità classica nel 2005 con il punteggio di 97/100.  Nel 2009 consegue con il massimo dei voti il titolo di Dottore in Conservazione dei beni culturali dell'Università presso l'Università Suor Orsola Benincasa di Napoli e nel 2011, presso lo stesso ateneo e con il medesimo esito, il titolo di Dottore Magistrale in Archeologia. Nel mese di aprile 2018 conseguirà il Diploma di Specializzazione in beni archeologici, titolo equipollente al dottorato di ricerca, necessario per l'accesso ad incarichi professionali presso il Mibact. Membro dello staff direttivo dell'Associazione culturale Heracles 2015, giornalista pubblicista dal maggio 2017, attualmente collabora con Il Giornale Off, approfondimento culturale online del quotidiano milanese.