Sicurezza aerea
Sicurezza aerea in volo
adv

La sicurezza aerea è un campo riguardante lo studio e l’indagine degli incidenti in volo e la prevenzione di questi ultimi

Non per tutti è facile prendere un aereo e spostarsi da una parte all’altra del mondo. Che siano viaggi lunghi o brevi, spesso pensare di essere sospesi per aria su un mezzo di trasporto porta una certa dose d’ansia.

A quanto pare, però, l’aereo è ancora il mezzo di trasporto più sicuro rispetto alle auto e ai treni, inoltre secondo delle statistiche rilasciate nel 2018 si evince chiaramente che le performance sulla sicurezza dell’aviazione sono nettamente migliorate rispetto al 2017.

Secondo quanto affermato da Alexandre De Juniac , Direttore Generale CEO di Iata, nel 2018 oltre 4 miliardi di persone hanno volato in totale sicurezza su più di 46 milioni di voli.

Volare diventa, quindi, il modo più sicuro per spostarsi. Nel 2018 si sono verificati solo 62 incidenti aerei di cui 11 effettivamente mortali, rispetto ai 109 incidenti accaduti nel 2013 di cui 18 mortali.

Considerata la quantità di voli che ogni giorno parte, il numero di incidenti resta piuttosto contenuto, anche se l’obiettivo è quello di migliorare sempre di più.

Vediamo meglio di cosa tratta la sicurezza aerea.

Sicurezza aerea: perché l’aereo è il mezzo più sicuro?

Viaggiare sull’aereo è sicuro poiché anche le compagnie low cost sono dotate di sistemi di manutenzione molto efficienti e raffinati rispetto a qualunque altro veicolo.

Inoltre, gli aerei sono costantemente sottoposti a controlli che quindi permettono una sicurezza maggiore.

A dispetto degli altri mezzi di trasporto, come le auto, l’aereo è un velivolo pensato e progettato per resistere a turbolenze, danni esterni e forti scosse che un qualunque altro veicolo non riuscirebbe a tollerare.

Basti pensare anche che molto spesso gli aerei sono colpiti da fulmini e nonostante ciò non riportano particolari danni proprio grande se ha la struttura in metallo conduttrice di elettricità.

Un altro mito da sfatare e la pericolosità delle turbolenze.

compagnie aeree

Queste ultime, anche se possono sembrarci violenti e forti, non sono causa di danni maggiori agli aerei.

Piuttosto si tratta di un fenomeno naturale nato dall’incontro di masse d’aria e quando si verifica le ali dell’aereo possono flettersi per tollerare le meglio.

Questo vuol dire che la struttura del velivolo è elastica ed è progettata per attutire le sollecitazioni delle scosse, infatti le ali non si spezzano ma arrivano a piegarsi anche fino a 90 °.

Tuttalpiù le fasi più complicate e delicate sono quelle del decollo e gli 8 minuti prima dell’atterraggio.

Insomma, stando ad alcune statistiche riportate anche da David Ropeik la probabilità di morire in un incidente aereo è 1 su 11 milioni, infatti è molto più probabile morire per l’attacco di uno squalo la cui probabilità e di 1 su 3 milioni.

Secondo il New York Times, infatti, un individuo potrebbe volare ogni giorno per 123.000 anni ed essere assicuro sempre.

Sicurezza aerea: alcune attenzioni da seguire

Per voler essere ancora più precisi Iata ha proposto una serie di operazioni di manutenzione e sicurezza in volo, infatti le compagnie aeree devono superare delle procedure molto rigide e dei protocolli di sicurezza per poter volare liberamente.

Inoltre su un aereo devono essere sempre presenti due piloti: il primo pilota e il copilota, in modo che quest’ultimo possa subentrare nel caso in cui il primo avesse un incidente.

Anche i passeggeri devono collaborare per la sicurezza del volo, infatti è bene spegnere gli apparecchi elettronici che potrebbero provocare incendi e Allacciare le cinture per proteggersi.

Per chi ancora avesse paura di volare si potrebbe seguire il consiglio dell’ingegnere e professore Ed Galea specializzato proprio nella sicurezza degli incendi all’Università di Greenwich.

posti sicuri in aereo

Secondo il professore i posti migliori in aereo per sopravvivere agli incidenti sono quelli nei pressi delle uscite di sicurezza, solitamente posizionati 5 fili prima o dopo rispetto ai capi dell’aereo.

Altri posti più sicuri sarebbero quelli vicino al corridoio e non quelle accanto al finestrino.