IBC - SICUREZZA INFORMATICA
adv

La fiera più importante del mondo per esperti di comunicazione e tecnologia dedica una intera giornata di discussione al tema della sicurezza informatica.

Manca ancora qualche settimana all’inizio dell’International Broadcasting Convention di Amsterdam, la grande fiera internazionale che ogni anno riunisce i professionisti del mondo della comunicazione e dell’intrattenimento. In particolar modo l’evento – che quest’anno si svolgerà dal 13 al 18 settembre – metterà a confronto nelle sale del centro congressi RAI della capitale olandese, persone e idee connesse al mondo della tecnologia dell’informazione, attraverso workshop, dibattiti ed esposizioni che coinvolgeranno decine di migliaia di professionisti dell’informazione, provenienti da quasi duecento paesi.

Un forum sulla sicurezza informatica

Tra le novità di quest’anno, gli organizzatori della manifestazione hanno invitato i leader digitali dei media e delle emittenti di tutto il mondo a discutere del tema della sicurezza informatica. Della questione si parlerà nel corso di un evento lungo un intero giorno, a cui si potrà accedere solo su invito e che vedrà intervenire dirigenti tecnologici e informatici, così come esperti di sicurezza e delle divisioni digitali all’interno delle emittenti e dei media. L’obiettivo principale sarà quello di confrontasi sulle nuove modalità per tenere le emittenti al riparo dalle minacce informatiche e sul come affrontarle nella maniera più appropriata, in caso di attacchi.

Un settore di sviluppo fondamentale

Gli ultimi dati disponibili parlano d’altronde della sicurezza informatica come di un settore chiave, sia dal punto di vista dello sviluppo economico (e quindi degli investimenti) sia in rapporto alla sensibilità e l’attenzione a esso riservato dalle pubbliche amministrazioni. Per quanto riguarda l’Italia, per esempio, la spesa stimata per le imprese nel 2018, in ambito cybersicurezza, è di circa duecento milioni di euro; se allarghiamo il raggio di analisi ai paesi principali dell’Europa occidentale, la cifra, nel 2019, potrebbe arrivare a quasi quattro miliardi di dollari. Numeri importantissimi, che naturalmente sono connessi agli aggiornamenti legati a loro volta all’entrata in vigore del GDPR, il nuovo regolamento europeo per la protezione dei dati che è riuscito ad attrarre investimenti anche da parte delle aziende fino a questo momento più restie e meno sensibili alle tematiche della cybersecurity. Il rapporto tra informazione, comunicazione e nuove normative europee sarà uno degli argomenti centrali delle discussioni del forum dell’IBC.

Gli altri spunti di discussione

Da un punto di vista più generale, tantissimi sono gli spunti di confronto e le tematiche che verranno trattate nei sei giorni di kermesse, così come nelle esposizioni all’interno degli oltre mille e settecento stand disposti nel RAI Center. Produzioni multimediali e nuovi dispositivi tecnologici, applicazioni di marketing digitale, social media e personalizzazione dei contenuti, sviluppi e novità connessi all’utilizzo di cloud e big data: con i suoi numeri e la sua mole di iniziative e partecipanti, IBC rappresenta, insomma, una fondamentale tappa annuale per fare il punto della situazione riguardo il rapporto tra tecnologia, comunicazione e informazione. Per richiedere un pass visitatore, un accredito o semplicemente informazioni ulteriori, basta consultare l’apposita pagina del sito.

I miei genitori mi diedero due nomi, Giovanni e Luca: idea elegante, ma poco pratica. Per fortuna, rimediarono soprannominandomi in modo più semplice Gianluca. Ho 38 anni e sono un ragazzo della provincia: Palma Campania, precisamente; scoprire dove si trovi è una sfida avvincente. La mia attività principale è subire le conseguenze dell'essermi abilitato giornalista professionista. Dopo aver maturato alcune esperienze in redazioni radio e TV, oggi scrivo di spettacoli, televisione e teatro principalmente, sebbene ami molto di più il cinema: l'importante nella vita è fare scelte coerenti. Per PSB Privacy e Sicurezza, mi occupo di tecnologia e video game, mantenendo l'obiettivo di informare e, nel contempo, aprire una finestra di aria fresca e leggera sulle notizie.