Silvia Protopapa
adv

Silvia Protopapa è un’astrofisica italiana, originaria di Galatina, comune della provincia di Lecce, che si è distinta lo scorso 1 gennaio per il raggiungimento di uno straordinario traguardo. La sonda New Horizons, progettata insieme al suo gruppo di ricercatori ed inviata nello spazio circa 13 anni fa, ha infatti sorvolato quello che è considerato, al momento, come il corpo celeste più distante dal pianeta Terra

Silvia Protopapa rappresenta uno dei tanti esempi di “menti brillanti” che per poter affermarsi e vedere realizzati i propri sogni hanno dovuto purtroppo lasciare la loro terra d’origine. Operante già come ricercatrice presso il Dipartimento di Astronomia dell’Università americana del Maryland, nella missione “New Horizons” l’astrofisica salentina ricopre l’incarico di Co-Investigator.

La sonda da lei co-progettata, proprio nel giorno di Capodanno, e per l’esattezza quando in Italia erano poco oltre le 6,30 (nel Maryland, invece, era da poco scoccata la mezzanotte), ha raggiunto l’asteroide Ultima Thule. Quest’ultimo appartiene alla cosiddetta Fascia di Kuiper, un gruppo di piccoli corpi celesti, posto ai margini del Sistema Solare, contraddistinto dalla mancanza di astri riconducibili alle dimensioni dei pianeti. Nello specifico, Ultima Thule si colloca a molti miliardi di km dal Sole e dal nostro pianeta: pertanto, le temperature sono particolarmente gelide e la visibilità è scarsissima. Nel giro di 10 ore, la sonda ha potuto sorvolare completamente l’asteroide ad una distanza di più di 3500 km, fornendo successivamente a Silvia Protopapa ed ai ricercatori della NASA l’attesissimo feedback che confermava il conseguimento dell’importante obiettivo perseguito da oltre 10 anni.

Silvia Protopapa ed il chitarrista Brian May

La missione di Silvia Protopapa e della NASA ha ricevuto anche il contributo scientifico ed il plauso del noto chitarrista dei Queen, Brian May. Non tutti sanno, infatti, che il musicista, al termine della sua lunga esperienza professionale con la band, ha ripreso i suoi studi giovanili in Astrofisica, portando a termine un dottorato di ricerca. In occasione dell’attesa impresa di Silvia Protopapa e del suo team, May ha composto un brano, che si intitola appunto “New Horizons”. Il chitarrista dei Queen, in questo modo, ha inteso rivolgere un doveroso omaggio non solo verso la ricercatrice salentina ma anche verso un altro importante studioso inglese: nel brano, May ha infatti inserito le parole pronunciate da Stephen Hawking, famoso cosmologo e fisico morto lo scorso marzo, quando la sonda americana aveva raggiunto nel 2016 l’atmosfera del pianeta Plutone.

Un evento celebrativo in primavera

La missione New Horizons ha reso celebre in tutto il mondo Silvia Protopapa e la sua comunità di origine. La città di Galatina, infatti, intende tributare un omaggio ad una delle sue più illustri figlie in primavera: si prevede, infatti, una cerimonia pubblica, organizzata dall’amministrazione comunale e dal Liceo Scientifico Vallone di cui la ricercatrice è stata allieva. Anche il Presidente della Provincia di Lecce, Stefano Minerva, ha preannunciato la sua presenza a questo importantissimo evento: “ La storia di Silvia – ha affermato Minerva alla stampa – conferma che la nostra terra è capace di formare i nostri giovani e di dar loro gli strumenti necessari per emergere e affermarsi nel mondo. Sono onorato di ricevere e premiare al suo rientro in Italia chi, con il proprio lavoro, ha contribuito a una delle missioni più importanti della storia della scienza”.

Avatar
Nato a Taranto nel 1986, Angelo Zito frequenta il liceo classico conseguendo la maturità classica nel 2005 con il punteggio di 97/100.  Nel 2009 consegue con il massimo dei voti il titolo di Dottore in Conservazione dei beni culturali dell'Università presso l'Università Suor Orsola Benincasa di Napoli e nel 2011, presso lo stesso ateneo e con il medesimo esito, il titolo di Dottore Magistrale in Archeologia. Nel mese di aprile 2018 conseguirà il Diploma di Specializzazione in beni archeologici, titolo equipollente al dottorato di ricerca, necessario per l'accesso ad incarichi professionali presso il Mibact. Membro dello staff direttivo dell'Associazione culturale Heracles 2015, giornalista pubblicista dal maggio 2017, attualmente collabora con Il Giornale Off, approfondimento culturale online del quotidiano milanese.