adv

Nasce “Sky Q“, la nuova piattaforma di Sky, ecco un’analisi su prezzi, innovazioni e servizi di questo dispositivo.

Marzo 2003: ufficialmente approvata dalla commissione europea la fusione tra TELE+ Digitale e Stream TV, dalla quale nasce Sky Italia; le trasmissioni della piattaforma inizieranno solamente a fine luglio dello stesso anno. Passo dopo passo la stessa ha introdotto novità tecnologiche e non.

Nel 2005 viene messo a disposizione della clientela il decoder “My Sky” che permette la registrazione fino a 2 programmi contemporaneamente, senza interrompere la visione di un terzo; nel 2006 , invece, vengono introdotti i primi 4 canali in HD.
Anno 2008 nasce Sky Sport 24: una nuova concezione di notiziario sportivo, non più costretto a piccole edizioni nel corso della giornata, ma costantemente aggiornato 24 ore al giorno.

Da novembre 2009 è attivo il servizio “On Demand”. Dapprima senza fruire di una connessione internet vengono aggiornati i cataloghi di film e serie tv mensilmente mentre con gli anni, avendo ora decoder con la possibilità di un collegamento ad una rete domestica, si è raggiunta una nuova tecnologia “Sky Box Sets” che permette la visione di serie tv e film, quando vuoi e dove vuoi (grazie anche a “SkyGo”), il servizio che permette la visione dei contenuti della piattaforma satellitare in mobilità).

2017 NASCE SKY Q, COME FUNZIONA

Sky Q, messo in commercio dal novembre 2017 da Sky, prevede un “set box” primario, “Sky Q Platinum”, ed uno accessorio, “Sky Q Mini”. Quali sono però le particolarità di questa nuova piattaforma?

Sicuramente è da tener conto la nuova interfaccia del set box e del telecomando, semplice ed elegante. Presente un hard disk interno da 2 TB per la registrazione e il download di programmi anche in 4K HDR, la connessione tra gli apparecchi avviene tramite Wi-Fi. La connessione wireless consente di poter visualizzare sia su smartphone(tramite applicazione dedicata) che su altri 3 schermi contemporaneamente i contenuti offerti da Sky.

Si possono inoltre registrare contemporaneamente 4 programmi, in funzione “autoplay”: un episodio di una serie inizia automaticamente alla fine del precedente. Presente anche una semplice, ma essenziale, funzione: a chi non è mai capitato di perdere il telecomando? Magari nella fessura del divano, avendolo lasciato in una stanza o, nel peggiore dei casi, accorgersi di ritrovarlo in una tasca?

Bene, ora premendo un tasto sul dispositivo viene emesso un “bip” acustico che aiuta a trovare il telecomando. Inoltre c’è la possibilità di riprodurre sul televisore le nostre foto o la nostra musica. Il 2 luglio 2018 è uscito “Sky Q Black”, creato solamente per lo schermo principale usato nelle proprie case.

A differenza delle versioni sopracitate esso presenta un Hard disk da 1TB, così come la possibilità di 3 registrazioni contemporanee. Non è compresa un‘ app dedicata a “Sky Q”(si può utilizzare sempre la classica “Sky Go/Sky Go Plus”) e non è previsto un “multiscreen wireless”.

INSTALLAZIONE E ATTIVAZIONE DI SKY Q

Alla richiesta di attivazione si viene contattati da un tecnico di Sky, che previa appuntamento raggiunge l’abitazione e come primo procedimento controlla la potenza ed il segnale della rete in casa. In seguito, si può creare un nuovo impianto satellitare Sky o, nel caso in cui sia già presente, esso verrà convertito in maniera da renderlo compatibile con Sky Q.
Dopo questo primo passaggio Sky Q viene collegato alla Tv principale e di conseguenza alla rete domestica.

Tramite la connessione Wi-Fi, poi, verrà connesso Sky Q Mini; infine, vengono configurati i telecomandi. La durata dell’installazione può essere di circa 3 ore laddove sia necessario realizzare un nuovo impianto, 2 se lo stesso è già presente. Per Sky Q Black il procedimento è lo stesso, chiaramente facendo eccezione per la configurazione con Sky Q Mini, non presente per questa versione.

COSTI DEL SERVIZIO

Sky offre un listino prezzi facendo distinzione tra “vecchi” e “nuovi” abbonati.
Per usufruire del servizio è previsto un costo di installazione ed attivazione di Sky Q Platinum di 199€ una tantum.

L’installazione di Sky Q Mini è inclusa nel prezzo(nel caso si vogliano attivare altri apparecchi viene chiesto un prezzo fisso una tantum di 69€, potendo installare fino a 4 dispositivi). Sky Q Black ha un costo di installazione di 99€.

I nuovi abbonati che vogliono provare l’esperienza di visione e tecnologia introdotta da Sky Q Platinum devono necessariamente attivare il servizio Sky Q Plus, che include Sky HD e il 4K HDR, il tutto ad un costo fatturato su base mensile attualmente pari a 21,40€.

Chi invece è considerato “vecchio” abbonato, cliente da almeno 6 anni, avrà un prezzo speciale dedicato di 12.40€ al mese. L’app Sky Go per i clienti è inclusa con l’attivazione di Sky Q Platinum e dunque senza canoni “extra”. I clienti che vogliono usufruire di Sky Q Black devono aderire al servizio Sky HD, pagando un costo mensile di 6.40€.