Edizione record per lo Smart City Expo World Congress 2018 a Barcellona
adv

Più di 21.000 persone hanno assistito dal 13 al 15 novembre all’evento internazionale sulle città intelligenti

Lo Smart City Expo World Congress (SCEWC) è il più importante avvenimento mondiale sulle città intelligenti. Dal 13 al 15 novembre, si è svolto presso l’avveniristica struttura della “Fira Barcelona”, che è tra le più grandi e riconosciute del mondo, dove tradizione ed avanguardia si abbinano in maniera perfetta ed impeccabile, per le esigenze degli espositori, degli organizzatori e dei visitatori.

Le novità dell’ottava edizione

Lo SCEWC ha chiuso l’edizione del 2018 con un record di presenze. Secondo i dati resi pubblici dalla Fira Barcelona, l’evento ha visto la presenza di più di  21000 visitatori, un 17% in più della passata edizione, dove i partecipanti furono all’incirca 18000.

In questa tre giorni, l’ottava edizione dell’evento dedicato all’innovazione urbana ha riunito oltre 700 città, 844 espositori e oltre 400 relatori, confermando, che l’avvenimento sulle smart cities è il più riconosciuto ed importante evento a livello internazionale dedicato a questo settore e proietta sempre di più Barcellona, come la migliore destinazione non solo europea, ma anche mondiale per gli eventi fieristici.

Le città premiate allo Smart City Expo World Congress

Oltre ad offrire possibilità e strategie per le città di domani, lo SCEWC ha premiato le città che si stanno impegnando in questo settore.

La Città-Stato del sud-est asiatico di Singapore, è stata premiata come Smart City 2018. Il Congresso mondiale Smart City Expo ha considerato il progetto “Smart Nation” realizzato da Singapore, come tra quello maggiormente interessante, per lo sviluppo di soluzioni urbane intelligenti, visto l’impegno, per le iniziative ed i progetti realizzati,  nei settori dell’innovazione e della trasformazione urbana.

Oltre a quello conferito a Singapore, sono stati attribuiti altri premi, come  quello dell'”Idea Innovativa” che è andato alla sudafricana Città del Capo, mentre quello inerente “La Trasformazione Digitale” è stato  vinto dalla città cinese di Gaoqing. “La città inclusiva e condivisa” è andato a L’Aja, capoluogo della provincia dell’Olanda Meridionale. Quello della “Governance e finanza” è stato attribuito alla città qatariota di Doha.

Il progetto su “La mobilità” ha visto prevalere la città statunitense di Atlanta. Infine per quello del programma su “L’ambiente urbano”, ha trionfato un’altra città cinese, ovvero quella di Shangai.

Curiosità e considerazioni

Microsoft, nel presentare un suo video promozionale per lo SCEWC, per omaggiare la città che ha ospitato l’evento ha selezionato tra le immagini del video, una “estelada”, la famosa e conosciuta bandiera indipendentista catalana.

Questa scelta ha determinato delle polemiche, anche dure sui social network e non solo, nei confronti della famosissima azienda d’informatica americana.

Comunque, nonostante queste piccole polemiche, l’ottava edizione dello SCEWC ha riscosso un grande successo e si è avuta l’ennesima dimostrazione che Barcellona e la Catalogna, rappresentano  affermate e solide realtà nei campi della ricerca, dell’innovazione e della tecnologia al servizio della qualità della vita urbana.

L’appuntamento per la nona edizione dello Smart City Expo World Congress è per la tre giorni che andrà dal 19 al 21 novembre del 2019.

Avatar
Antonio Cartagine nato a Napoli nel 1977. Diplomato come Perito aziendale corrispondente in lingue estere presso l’ITC “Mario Pagano”, nel 1996. Giornalista Pubblicista dal 2006. Appassionato di politica, sport, cucina. Con la tecnologia ha un rapporto di amore ed odio. A riguardo fa sua la citazione di Piero Angela: “Limitarsi a denunciare i rischi dello sviluppo tecnologico non è quindi sufficiente, perché, comunque, la tecnologia continuerà ad avanzare e la gente a usarla. Quello che si può fare è prender atto di questa situazione e, per quanto possibile, governarla”.