adv

Le fastidiose e-mail spam che arrivano in modo massiccio e continuo possono essere davvero invadenti. Ecco come fare per liberarsene

Lo spam potrebbe essere descritto come il problema dell’uomo moderno e per questo bisogna trovare una soluzione efficace.

Sicuramente lo spam è fastidioso, ma questo non lo rende un nemico imbattibile o sempre dannoso.

Ecco allora alcuni consigli per evitare lo spam e come difendersi.

Cos’è lo spam?

Lo spam è un modo per attirare le attenzioni degli utenti in modo indesiderato attraverso chat, social, commenti e e-mail talvolta pressanti. È una pratica fastidiosa e condannata ma resta comunque un’abitudine ancora molto attiva.

Lo spam ha una storia alle spalle che nasce a causa del Monty python’s Flying Circus, dove il cameriere continuava a servire carne della marca Spam fino a diventare insopportabile.

Ad oggi lo spam viene ritenuto un messaggio promozionale non richiesto e da tale procedura si sono anche diffusi termini spammer e spamming per indicare chi la pratica.

Sostanzialmente l’obiettivo dello spam è fare pubblicità creando contenuti ingannevoli, infatti molto spesso non ci si accorge che la posta è indesiderata e si rischia di cliccarla attivando abbonamenti o scaricando malware.

Come combattere lo Spam

Come abbiamo detto, lo spam non è una pratica indistruttibile ed esistono alcune pratiche che ci vengono incontro per evitare la posta indesiderata.

Basta un po’ di attenzione in più ed è possibile conservare il proprio indirizzo e preservarlo dagli attacchi degli spammer.

Si possono utilizzare delle risorse on-line che convertono l’indirizzo email in un codice, il quale diviene del tutto irriconoscibile dai software, reso visibile a tutti nella pubblicazione on-line.

Esistono decine e decine di siti e di programmi che hanno questo scopo e se si cerca in Google la keyword “obfuscate email“ compariranno diversi link utili.

La maggior parte di essi sono piuttosto intuitivi e permettono di generare l’indirizzo email senza collegamento.

Altri modi per evitare la posta indesiderata

Nel caso in cui non si vogliono usare un programma del genere, sarebbe opportuno non diffondere il proprio indirizzo e-mail o il proprio numero di telefono.

Per questo bisogna evitare l’iscrizione al newsletter, anche quando si fanno acquisti on-line. A tal proposito si consiglia di leggere con attenzione le regole di privacy e le condizioni d’uso del servizio.

Per chi avesse più indirizzi e-mail si potrebbe anche pensare ad utilizzarli in occasioni diverse per le varie esigenze, magari sceglierne uno esclusivamente per gli acquisti online e un altro magari prevalentemente per il lavoro.

In questo modo le e-mail fastidiose giungeranno su un solo indirizzo che non è sempre utilizzato.

Un’altra accortezza potrebbe essere quella di non rendere visibile il proprio indirizzo e-mail quando si invia un messaggio di posta elettronica a molti destinatari, in questo modo si evita l’attacco degli programmi Spider.

Si possono anche utilizzare dei filtri antispam, molti sono offerti dai programmi di posta elettronica,  altri invece si possono scaricare e aggiungerli come estensioni del browser.

Questo tipo di funzione antispam è presente anche sui social network o sui servizi di messaggistica in tablet e smartphone.

Infine, è importante sapere che la maggior parte dello spam arriva per sottoscrizione o abbonamenti a qualche servizio di e-mail marketing indiretti, per questo basta anche solo selezionare i messaggi indesiderati e digitare il comando unscribe” o “cancellati” presenti obbligatoriamente per legge.

Avatar
Sarnataro Carla, nata a Villaricca il 21 giugno del 1993, ha conseguito il diploma nel 2012 presso il Liceo scientifico A.M. De Carlo a Giugliano, mentre la Laurea Triennale in Scienze e Tecniche psicologiche nel 2015. A luglio 2018 ha conseguito la Laurea Magistrale con lode in Psicologia Clinica e di Comunità presso l’Università degli Studi di Napoli Federico II. La scrittura è una passione recondita che pian piano sta fiorendo attraverso diversi sbocchi; la lettura l’accompagna sin da piccola insieme ad altre passioni artistiche come la pittura e il disegno.