Stadio San Paolo
Ecco come dovrebbe essere il nuovo stadio San Paolo
adv

Lo Stadio San Paolo di Napoli continua a rinnovarsi, proseguono i lavori sulla pista d’atletica, sui nuovi sediolini, sull’installazione dei maxischermi e sul miglioramento di luci e audio

Continuano i lavori allo Stadio San Paolo in vista delle Universiadi, vi avevamo già parlato del cambiamento dei sediolini, oggi ci soffermeremo, soprattutto, su un’altra grande novità: la pista d’atletica.

La pista non sarà più di color arancione, ma, come già sta accadendo per i seggiolini, sarà azzurra. Vediamo ora come stanno procedendo i lavori.

Stadio San Paolo: la nuova pista d’atletica

Il rifacimento della pista d’atletica è già iniziato quasi un anno fa, ma a causa delle diverse competizioni sportive, solo in questi giorni si sta attuando un’accelerazione.

L’ultima partita in casa del Napoli, infatti, è stata giocata domenica scorsa contro l’Inter ed ora si può pensare ad aggiustare senza intoppi lo stadio.

La pista atletica sarà completamente rifatta, il nuovo colore, dopo più di mezzo secolo di arancione, sarà l’azzurro. Anche se un primo riammodernamento si ebbe già nel 1990 in occasione dei mondiali di calcio.

Una parte della nuova pista d’atletica l’abbiamo già potuta ammirare nel corso delle ultime partite casalinghe del Napoli e a breve, entro la fine di maggio, dovrebbe essere ultimata secondo quanto previsto dal cronoprogramma.

Stadio San Paolo: continuano i lavori per cambiare i seggiolini

Nell’ultima partita in casa del Napoli già abbiamo potuto ammirare il bell’effetto dei nuovi seggiolini sotto le curve. Come visto sono diversi i colori utilizzati con prevalenza, ovviamente, dell’azzurro. Gli altri quattro colori saranno: blu, grigio, bianco e giallo.

Questa diversificazione cromatica sarà presente soltanto nell’anello inferiore dello stadio soprattutto per dare un effetto riempimento in quelle partite con poco pubblico.

Ma che fine faranno gli storici sediolini? Quasi certamente il Comune li venderà ad un prezzo simbolico il cui ricavato andrà a finanziare la riqualificazione di molti impianti sportivi che, da troppo tempo, nel nostro territorio necessitano di assoluta manutenzione.

Stadio San Paolo
Lo Stadio San Paolo si rinnova: nuova pista d’atletica e nuovi seggiolini

Maxischermo, luci e audio

Le novità sullo stadio San Paolo non riguarderanno soltanto la pista d’atletica e i sediolini. La struttura di Fuorigrotta ha bisogno urgente di manutenzione per essere pronta per le Universiadi che inizieranno il 3 luglio. Poco più di un mese per aggiustare il tutto, ma sembra che i lavori stiano procedendo molto bene.

Tra le altre novità, la più attesa dai tifosi azzurri sono i maxischermi. Dopo tanti anni di richieste cadute nel vuoto, con le Universiadi anche il San Paolo, come tutti gli stadi, li avrà.

I maxischermi previsti saranno due dalla misura di 120 mq ognuno, installati nella parte superiore degli spalti. Operazione questa necessaria sia per vedere le gare di atletica, sia per la cerimonia di apertura dell’Universiadi e, dal prossimo campionato, sarà a disposizione dei tifosi per vedere i replay delle azioni di gioco.

Entro il 25 giugno, inoltre, dovrebbe essere completato anche il nuovo impianto audio. Per quanto riguarda le luci e i bagni già sono stati effettuati le migliorie e i rinnovamenti necessari.

Le istituzioni hanno fatto il loro dovere, ora spetta ai cittadini fare il loro, curando e rispettando il bene comune e non come successo pochi giorni fa con il furto dei faretti all’interno dei bagni.