adv

Un utente Steam è stato ricompensato con 20.000 $ dopo aver scoperto un bug che consentiva di scaricare i giochi gratuitamente

Giocare non è sempre una perdita di tempo, infatti il ricercatore Artem Moskowsky è stato premiato con 20.000$ per aver segnalato un errore sulla piattaforma Valve.

Il bug in questione consentiva di scaricare gratuitamente qualunque gioco presente su Steam. Ogni sviluppatore del portale poteva generare migliaia di codici di attivazione, modificando i parametri del sito.

Per i più “fortunati”, fino alla fine di agosto 2018 è stato possibile sfruttare questa svista di Steam per scaricare gratis ogni  titolo presente sulla piattaforma di Valve. Il sogno proibito di ogni player era divenuto realtà!

Steam: bug risolto

Moskowsky ha dichiarato di aver scoperto la falla in maniera del tutto casuale.

Infatti, mentre esplorava il sito ha notato che le chiavi di attivazione, generalmente concesse gratuitamente a giornalisti ed influencer, erano state messe a disposizione di tutti gli utenti.

Durante il processo di controllo, il ricercatore è riuscito tranquillamente ad eludere la verifica di proprietà del gioco, semplicemente modificando alcuni parametri, ottenendo oltre 36.000 chiavi di attivazione di Portal 2.

Giochi gratis su Steam, il bug è risolto

Moskowsky, appena scoperto il grave errore, ha prontamente avvisato gli sviluppatori di Valve, senza diffondere la succulenta notizia.

D’altra parte, Valve ha voluto ricompensare l’uomo con 20.000 dollari, di cui 15.000$ per il riscontro e la verifica della falla e 5.000$ per non aver divulgato le informazioni.

La piattaforma di giochi per pc aveva già ricompensato Moskowsky lo scorso luglio con 25.000$, per aver scoperto  sempre sullo stesso portale un SQL Injection bug (errore che elude la sicurezza dei codici di un’applicazione).

Valve ha fatto presente che il bug non è stato scoperto e utilizzato da nessuno al di fuori di Moskowsky, anche se resta il dubbio sulla possibile diffusione di molti codici di attivazione nel mercato nero dei giochi per pc.

Questa è una storia con un lieto fine per Steam, sperando che in futuro non ricapitino situazioni simili.

Per altre informazioni, come sempre Stay Tuned!

Avatar
Sarnataro Carla, nata a Villaricca il 21 giugno del 1993, ha conseguito il diploma nel 2012 presso il Liceo scientifico A.M. De Carlo a Giugliano, mentre la Laurea Triennale in Scienze e Tecniche psicologiche nel 2015. A luglio 2018 ha conseguito la Laurea Magistrale con lode in Psicologia Clinica e di Comunità presso l’Università degli Studi di Napoli Federico II. La scrittura è una passione recondita che pian piano sta fiorendo attraverso diversi sbocchi; la lettura l’accompagna sin da piccola insieme ad altre passioni artistiche come la pittura e il disegno.