Telltale Games, il canto del cigno

35
Stranger Things potrebbe essere l'ultimo gioco rilasciato da Telltale Games
adv

Telltale Games, nonostante la prossima chiusura, è intenzionata a concludere The Walking Dead Final Season e a dare la luce a Stranger Things

 

La chiusura di una casa di produzione non è mai una buona notizia. Più di 200 dipendenti, volendo dare un’occhiata ai numeri, sono pronti a restare con le mani in mano per un po’. Se a chiudere, poi, è una casa dalle caratteristiche peculiari come Telltale Games, dispiace anche un filo in più. Perché, che piaccia o no, Telltale Games è (stata?) una software house dalle caratteristiche peculiari, che ha saputo, con personalità, dire la sua nell’affollato mondo dei videogiochi. Le cause del probabile fallimento sono molteplici: da una certa, innegabile, mancata capacità di rinnovarsi ai colpi inferti dalla mai debellata pirateria. Di questo avremo forse modo di parlare in seguito. Per oggi concentriamoci su quelli che saranno, con ogni probabilità, gli ultimi annunci di Telltale Games riguardo le proprie produzioni.

The Walking Dead Final Season

In molti, all’annuncio riguardo le sorti di Telltale Games, si sono chiesti che fine avrebbero fatto i propri soldi investiti per il Season Pass di The Walking Dead, essendo la stagione finale non ancora portata a conclusione. Non dovrebbe esserci, a quanto pare, bisogno di rimborsi: filtra, infatti, un certo ottimismo riguardo la possibilità di dare la luce agli episodi 3 e 4 che ancora mancano per concludere la serie. Nulla di certo, naturalmente. Ma, stando a quanto annunciato dalla stessa Telltale Games su Twitter, non sono pochi i partner interessati a dare una mano nel completamento degli episodi, inizialmente previsti per novembre e dicembre. Nessuna promessa, come saggezza impone. Ma, almeno, una buona dichiarazione d’intenti.

Ottimismo per Stranger Things

Anche l’attesa trasposizione videoludica di Stranger Things sembra destinata a vedere, in qualche modo, la luce. Telltale Games pare, infatti, non essere intenzionata ad abbandonare il progetto, e con l’aiuto di Netflix un ultimo colpo di reni potrebbe non essere del tutto improbabile. Il popolare servizio di streaming è, infatti, già coinvolto con Telltale Games nella produzione di Minecraft: Story Mode, al quale spera di poter affiancare quest’ultima fatica sulla serie dei Duffer brothers. Non resta, dunque, che attendere i prossimi aggiornamenti.