Terremoto Albania oggi, scossa M 6.5
adv

Violento terremoto di magnitudo 6.5 in Albania oggi, avvertito anche in Italia: ci sono già vittime ed ingenti danni

Una violenta scossa di terremoto ha interessato oggi le coste dell’Albania settentrionale causando vittime e danni. Ritorna l’incubo del terremoto nell’area dei Balcani, da sempre soggetta ad eventi sismici anche estremamente violenti.

Il sisma, di magnitudo 6.5 ha avuto come epicentro l’area costiera a ridosso della città di Durazzo, la seconda città del Paese per grandezza. Si tratta di una delle tre zone a maggiore sismicità dell’Albania. Anche la capitale Tirana, distante dall’epicentro una trentina di chilometri, ha subito con violenza le conseguenze della scossa. Il fortissimo terremoto si è verificato alle ore 2.54 locali, le 3.54 in Italia ed ha avuto una profondità di 10 km. Oltre alla forte intensità, il terremoto ha avuto notevole durata e ciò ha amplificato ulteriormente la portata dei danni che ha causato.

La scossa è stata avvertita in tutti i Balcani ed in buona parte d’Italia. Le regioni italiane dove il terremoto si è sentito con maggiore intensità sono Puglia e Basilicata. La scossa è stata avvertita distintamente anche lungo tutta l’area adriatica, in Campania e in alcune zone del Lazio e perfino in Pianura Padana, con segnalazioni giunte persino dalle città di Verona e Milano.

Alla scossa principale hanno fatto seguito due forti repliche:

  • Ore 4.03, terremoto magnitudo 5.3, epicentro a nord di Durazzo, profondità 10 Km
  • Ore 7.08, terremoto magnitudo 5.4, epicentro in mare, ma a pochi chilometri di distanza dalle coste dell’Albania Settentrionale, profondità 100 Km

In totale nel Paese balcanico sono finora state registrate circa 60 scosse di terremoto.

Terremoto Albania: ci sono delle vittime

La scossa principale delle ore 3.54 ha causato danni ingenti in buona parte del Paese, con particolare riferimento alle zone più vicine all’epicentro. Le città più colpite sono quelle di Durazzo e Thumana. Il forte terremoto ha provocato numerosi crolli ed attualmente sono ancora numerose le persone sepolte sotto le macerie. A Durazzo è crollato anche un hotel di 3 piani. Estesi blackout elettrici hanno interessato diverse zone del Paese.

Un primo bilancio parla di 6 vittime ed oltre 300 feriti, alcuni dei quali gravi. Sembra che, purtroppo, questi numeri siano destinati ad aggravarsi con il trascorrere delle ore. Il Premier albanese Edi Rama ha esortato i cittadini a mantenere la calma, assicurando che la macchina dei soccorsi sta lavorando a pieno regime per salvare vite umane.

Non risultano cittadini italiani tra le vittime, anche se l’unità di crisi della Farnesina sta svolgendo in queste ore tutti i dovuti controlli, come assicurato dal Ministro degli Esteri, Luigi di Maio.

Prevenzione terremoto: il sisma bonus in Italia

Dopo lo sciame sismico avvenuto ieri nel beneventano (leggi qui), il forte terremoto verificatosi in Albania nella nottata di oggi riporta al centro del dibattito italiano il tema della prevenzione antisismica, fondamentale per tentare di minimizzare i danni di eventuali terremoti in zone ad elevata sismicità come la nostra.

A tal proposito, ricordiamo che l’Italia ha prorogato fino al 2021 il sisma bonus, un complesso di agevolazioni fiscali rivolto a coloro che procederanno fino al dicembre 2021 a lavori di adeguamento antisismico nelle loro abitazioni. Il bonus prevede detrazioni fiscali fino all’80% per la prima e seconda casa e fino all’85% per i condomini. Il sisma bonus può essere usufruito da tutti coloro che vivono in zone a sismicità alta (zona 1 e zona 2) e moderata (zona 3).