Home Tecnologia Tik Tok: come funziona il nuovo social che insidia Facebook e Instagram

Tik Tok: come funziona il nuovo social che insidia Facebook e Instagram

262
Tik Tok, il social del momento

Tik Tok ha superato Facebook e Instagram nella classifica delle app più scaricate del 2019: cos’è e come funziona il nuovo social che piace ai più giovani

I numeri di Tik Tok continuano a crescere senza sosta e la nuova piattaforma social insidia ormai da molto vicino giganti come Instagram e Facebook. Tik Tok è nato in Cina, dove è conosciuto col nome di Douyin, nel 2016. Nel 2017 il nuovo social ha inglobato la piattaforma Musical.ly, allargando ulteriormente la sua base di utenti. Dal 2016 ad oggi, Tik Tok ha conosciuto una diffusione rapidissima ed oggi può vantare oltre 500 milioni di utenti attivi al mese. Nella classifica 2019 delle app più scaricate è preceduto solo da WhatsApp e Messenger.

Come funziona Tik Tok

Tik Tok è dedicato alla condivisione di video, della durata variabile tra i 15 ed i 60 secondi. I filtri a disposizione degli utenti permettono di manipolare a piacimento i contenuti prima di pubblicarli. Ad esempio, è possibile velocizzare o rallentare i video, sovraimprimere un altro  video con la propria reaction, creare un unico filmato con le riprese effettuate da due smartphone differenti e tanto altro. La fusione con Musical.ly ha messo a disposizione degli utenti ulteriori funzioni, come la possibilità di inserire nei video brani musicali (vastissima la selezione a cui è possibile attingere) ed il servizio di messaggistica istantanea.

Le funzioni relative alla privacy sono personalizzabili. È difatti possibile tenere il proprio account privato, selezionando gli utenti con cui si desidera condividere i contenuti pubblicati.

Il successo del nuovo social è stato esplosivo soprattutto tra i giovanissimi, che spesso considerano Facebook e Instagram come piattaforme datate e dedicate specificamente agli adulti. Sono difatti sempre più numerosi anche in Italia gli under 18 che si iscrivono a Tik Tok, evitando completamente i siti di Mark Zuckerberg o cancellandovi i loro account preesistenti. Il fenomeno sta assumendo una portata di tale rilevanza da convincere molte star del web (ultime le sorelle Ferragni) a creare a loro volta un account sul nuovo social cinese, pur di non rimanere tagliati fuori dalle nuove tendenze che coinvolgono i più giovani.

Anche il nuovo social nel mirino del fondamentalismo islamico

Il successo di Tik Tok porta con sé anche aspetti negativi. La crescita esponenziale dell’utenza rende necessario il controllo e la moderazione delle centinaia di migliaia di contenuti pubblicati ogni giorno. Purtroppo, non sempre questa operazione viene portata a compimento con successo.

Le falle nella sicurezza di Tik Tok sono venute clamorosamente a galla negli ultimi tempi, in concomitanza con l’escalation bellica in Siria. Il popolare social si è improvvisamente scoperto essere il ritrovo di gruppi terroristici affiliati all’ISIS, che usavano la piattaforma per promuovere la jihad. Era già accaduto, in passato, a Facebook, Youtube e Twitter. Una volta scoperti, tutti gli account illegali sono stati bannati ed i loro contenuti rimossi. Il social cinese, dal canto suo, ha assicurato che i sistemi di protezione della piattaforma saranno ulteriormente perfezionati.