Tim e il 5G innovazioni in arrivo
adv

Test sul 5G da parte di Tim all’autodromo di Monza, ecco il piano per l’ampliamento della connessione, spiegato in semplici step

Monza e Brescia: Tim accende il semaforo verde sulla connessione 5G.
Le due città italiane vantano già da ora le antenne per il segnale, si uniscono a esse Genova e Ferrara: ma il grande piano è in vista del 2020.
Si punta a “cablare” totalmente anche Milano, Napoli, Torino, Bari, Matera, Firenze, Verona e Bologna.
Entro due anni in ben 120 città: dai servizi turistici alle infrastrutture, per un’Italia sempre più “connessa ad alta velocità”.
Di seguito ecco svelato il test avvenuto all’autodromo di Monza.

Il primo step verso l’alta velocità, non solo in pista

Dalla prossima stagione sportiva, i team dotati di applicativi 5G potranno ricevere e analizzare i dati delle vetture in pista con una velocità e qualità superiore a qualsiasi altra rete esistente”.
Come specifica Pietro Benvenuti, direttore del circuito.

5G di Tim: alte prestazioni assicurate

Grazie al 5G decine di miliardi di device e sensori genereranno un numero sempre crescente di dati con un impatto su molti settori strategici.
Aziende e amministrazioni potranno avvalersi di una ‘piattaforma’ che consentirà crescita e competitività – spiega Antonio Cirillo, responsabile marketing Tim -.
Tim lavora in totale coordinamento con la presidenza del Consiglio e ogni passo che facciamo è in coerenza con le normative, come la ‘golden power’.
Sapendo che non ci affidiamo a un’unica tecnologia sul mercato, crediamo che non ci saranno ritardi nella diffusione del 5G

Turismo, eventi televisivi e gaming 4.0

Anche il settore del turismo risentirà di queste modifiche in arrivo.
Tramite i visori per la realtà virtuale sarà possibile “visitare” direttamente dal divano di casa propria i siti turistici del “bel paese”.
Con una velocità di ben 10 gb al secondo, si prospettano grandissime novità.
Anche il mondo dei videogiochi e della televisione sarà rivoluzionato, sia per le prestazioni grafiche in 4K che per le azioni connesse alla realtà virtuale.
Poniamo ad esempio che durante un match in tv desideriamo vedere la partita da varie angolazioni, la nuova tecnologia ce lo consentirà, in maniera scattante e fluida.
Per quanto riguarda i videogiochi sembrerà di far parte degli stessi: tutti gli appassionati sono avvisati!