adv

Da oggi, venerdì 22 maggio 2020, ripartono le visite organizzate dal FAI (Fondo Ambiente Italiano). Adeguandosi al Coronavirus

Dopo due mesi di forzato stop alle attività, riaprono oggi (22 maggio) tanti monumenti, luoghi d’arte e di natura grazie alle celebri Giornate organizzate dalla FAI. Rispetto al recente passato, ci saranno alcune novità. 

Novità per le Giornate FAI 

Per poter visitare i tanti luoghi messi a disposizione dal Fondo Ambiente Italiano è necessario prenotare prima. Non si potrà andare direttamente a visitare, tramite visite guidate o da soli, le meraviglie del Bel Paese se prima non si avrà prenotato. Questo per motivi di sicurezza. Infatti, le visite saranno contingentate al fine di evitare la diffusione del Covid-19

Insieme alla ricevuta del biglietto, i turisti avranno anche accesso (tramite mail) a contenuti web concernenti il luogo che si starà visitando. Così da rendere ancora più performante la visita. 

Contenuti innovativi 

I contenuti extra, se possiamo dire così, andranno da podcast ad hoc, per i quali è sempre meglio portarsi gli auricolari con sé, a video, da testi a idee su escursioni da fare nella zona prossima alla visita. 

Tramite questi contenuti innovativi sarà possibile trasformare una visita di poche ore in un viaggio lungo un giorno per scoprire le tante meraviglie che ci circondano, ma che spesso non conosciamo affatto. 

Diverse misure di sicurezza

Tante le misure precauzionale organizzate per evitare il propagarsi del Covid-19. Oltre, infatti, all’igienizzazione delle varie stanze e dei luoghi comuni e alla ormai celebre distanza sociale, sono state preparate dei percorsi obbligatori laddove necessario.

Infatti, oltre al già citato contingentamento delle visite, in alcune luoghi e parti il percorso sarà a senso unico per evitare a più persone di incrociarsi. 

Per le camere o stanze troppo piccole, sarà possibile ammirarle solo dalla porta, sempre per evitare assembramenti. 

Meglio evitare di utilizzare cartamoneta per scongiurare contatti tra clienti e personale. Lungo tutto il tragitto sono stati posti dei distributori per il gel igienizzante, a partire dalle biglietterie. 

Non dimenticatevi, inoltre, di portarvi le mascherine, obbligatoria per tutto il percorso. 

Per ulteriori informazioni 

Vi consigliamo, per saperne di più, di consultare questi due siti: www.ibenidelfai.it e www.fondoambiente.it

Mariano Santillo