Tragedia sul Lago Maggiore
Tragedia sul Lago Maggiore
adv

Il Lago Maggiore diviene teatro di una nuova tragedia: un 14enne di Milano annega nelle acque in località Punta Vevera, Arona

Lorenzo Schito, 14enne di Milano, è annegato nel Lago Maggiore, dove si era recato con alcuni amici per trascorrere il fine settimana.

Il dramma

La tragedia è avvenuta domenica 02/06/2019 alle ore 16 e 30. Nel punto in cui il giovane si è  tuffato, la balneazione era vietata a causa delle anguste caratteristiche dei fondali. I diversi segnali a fare da monito ai bagnanti, non hanno, purtroppo, scoraggiato il gruppo di amici.

L’arrivo dei soccorsi

Il pronto arrivo dei soccorsi, pompieri e sommozzatori, non ha impedito il verificarsi della disgrazia. Dopo circa 2 ore di ricerche, il giovane Lorenzo è stato ritrovato senza vita a 5 metri di profondità. Secondo la ricostruzione, la vittima stava cercando di raggiungere a nuoto una barca ormeggiata alla boa. I suoi amici lo hanno prima sentito gridare, per poi vederlo scomparire nell’acqua.

Una storia già sentita

In tre anni, si sono verificate ben 4 sciagure. Nonostante i cartelli di divieto in cinque lingue (italiano, inglese, francese, tedesco e spagnolo) , spesso, gruppi di giovani azzardano il tuffo, sottovalutando il potenziale pericolo. Sembra il caso, a questo punto, di aumentare la vigilanza e cercare di sensibilizzare ulteriormente i bagnanti.