Turismo ecosostenibile a Napoli
adv

La protezione del nostro ambiente è ormai una priorità assoluta. Il Turismo ecosostenibile può aiutare a trovare una soluzione al problema. All’Università Federico II di Napoli un corso ad hoc 

Il turismo è uno dei settori trainanti dell’economia italiana. Far sì che sia sempre al passo con i tempi è un fattore imprescindibile per lo sviluppo del Sistema Paese

In questi ultimi anni, in diverse parti del mondo si è sviluppata una corrente di pensiero che coniuga la tutela del patrimonio artistico globale con la sicurezza ambientale: il turismo ecosostenibile, appunto. 

Il turismo ecosostenibile a Napoli

Napoli è una metropoli che ha un rapporto profondo con il turismo. Le sue attrazioni, tra le quali spicca il vulcano Vesuvio, sono un brand noto in tutto il mondo. Non poteva, dunque, non partire dalla bella Partenope un corso ad hoc per discutere e conoscere l’ecosostenibilità nel turismo. 

Il corso alla Federico II 

Presso l’Università degli Studi di Napoli Federico II sta per partire la seconda edizione del “Corso professionalizzante per Esperto ambientale di strutture alberghiere e turismo ecosostenibili”. 

Ad organizzarlo è stata Associazione no profit Ciak Si Scienza insieme all’Area di Ricerca e Servizi in Ecosostenibilità ed Economia Circolare (Ecircular)  (centro L.U.P.T. “Raffaele D’Ambrosio”)

Le parole del Responsabile scientifico

Responsabile scientifico del corso e Presidente di Ciak Si Scienza è la Professoressa della Federico II Vincenza Faraco, Docente di Chimica e Biotecnologia delle Fermentazioni. 

Queste le sue parole circa il fine ultimo del suo corso: “Questo corso nasce dalla necessità di adeguarsi ai numerosi cambiamenti normativi in campo ambientale ai quali l’Italia dovrà necessariamente rispondere in tempi rapidi. Proprio la crescente attenzione che i turisti stanno mostrando all’aspetto della ecosostenibilità delle strutture alberghiere  premierà le aziende green”. 

La domanda alla quale la Professoressa ha inteso rispondere con la realizzazione di questo corso è la seguente: “Come diffondere e realizzare le buone pratiche per un’ospitalità più ecosostenibile in attuazione dell’economia circolare?”

Obiettivi del corso e partecipanti

Tramite questo corso, i partecipanti si formeranno in nuove figure professionali atte a consigliare le strutture ricettive nella realizzazione di adeguate misure di salvaguardia della Natura che ci circonda. 

Numerosi i temi trattati, tra i quali possiamo ricordare: 

la minimizzazione e la corretta gestione dei rifiuti con la conseguente ottimizzazione delle risorse;  

una nuova metodologia di comunicazione; 

la realizzazione di un turismo realmente ecosostenibile. 

A chi è rivolto?

Possono partecipare: 

diplomati di scuole secondarie di secondo grado con formazione nel settore turistico/alberghiero e/o che lavorano in questo ambito lavorativo; 

i laureandi e/o laureati sia in materie tecnico-scientifiche sia in discipline attinenti ai temi del corso, come ad esempio Scienze del Turismo, Comunicazione, Giurisprudenza, Economia e Ingegneria Ambientale

Al momento dell’iscrizione i candidati dovranno compilare un form sulla loro formazione che permetterà la realizzazione di un modulo introduttivo al fine di amalgamare le conoscenze di tutti i discenti.

Durata e insegnamento

Il corso, che parte  il 19 marzo 2020 e si concluderà il 30 maggio, dura complessivamente 80 ore. Si seguirà due mezze giornate a settimana anche in fascia pomeridiana, tranne durante il periodo di Pasqua presso il complesso Universitario di Monte Sant’Angelo (via Cintia, n. 21) a Napoli. Le iscrizioni si chiuderanno il 3 marzo. 

Professori universitari provenienti da vari atenei e ricercatori di enti pubblici terranno le lezioni. Sono inoltre state previste testimonianze di professionisti del settore turistico che operano in aziende green. 

Proprio grazie a questi ultimi sarà possibile applicare le conoscenze acquisite nell’analisi di casi studio concernenti le strutture ricettive di interesse.

Durante il corso si rileverà l’interesse da parte dei partecipanti a un successivo periodo di stage presso strutture ricettive che applicano politiche verdi.

L’attestato finale 

Al termine del corso, e a seguito del superamento di un esame finale, sarà rilasciato un attestato da parte della Federico II. 

N. B: Saranno ammessi soltanto i corsisti che avranno totalizzato un numero di assenze alle lezioni non superiore al 20% delle ore totali previste dal corso. Tramite il superamento dell’esame finale, inoltre, si acquisiranno ben 10 Crediti Formativi Universitari.

Se interessati, compilate il seguente form

Avatar
Alessandro Maria Raffone, napoletano, classe ‘84, dopo la laurea in Scienze Storiche dell’Università Federico II, ha vinto un premio del Corso di Alta Formazione in Scienze Politiche “Studi Latinoamericani” dell’Università La Sapienza con la tesi Italia Fascista, Italiani all’estero e Sud America. Nel 2015 ha fondato l’Associazione Culturale “Heracles 2015”, la cui mission è far conoscere gli aspetti meno noti di Napoli. Ha scritto per la rivista Il Cerchio, e ha collaborato con il think thank indipendente Katehon. Ha concluso il Dottorato di Ricerca in “Storia, culture, e saperi dell’Europa Mediterranea dall’antichità all’età contemporanea” presso l’Università degli Studi della Basilicata nel febbraio 2018.