Home Tecnologia Twitter: il 15 luglio 2006 viene lanciato ufficialmente

Twitter: il 15 luglio 2006 viene lanciato ufficialmente

178
Twitter
Il 15 luglio 2006 Jack Dorsey lancia Twitter

Twitter, lanciato il 15 luglio 2006, è diventato molto popolare, grazie alla semplicità e all’immediatezza di utilizzo

Il 15 luglio 2006 Jack Dorsey lancia Twitter e da quel giorno ha guadagnato popolarità in tutto il mondo. Nel 2013 era uno dei dieci siti più visitati ed è stato descritto come l’SMS di Internet e a oggi conta oltre 319 milioni di utenti attivi mensilmente.

Twitter: la storia del suo lancio

La creazione di Twitter risale in realtà al marzo del 2006, ma fu lanciato, come detto, nel mese di luglio successivo.

Jack Dorsey ebbe l’idea di un servizio che permettesse a un individuo di comunicare con un ristretto numero di persone attraverso degli SMS e, insieme a Noah Glass, Biz Stone ed Evan William, incomincio a mettere in pratica il progetto.

Una cosa che molti si chiedono è: ma cosa significa Twitter? Perché hanno scelto questo nome? A queste domande ci risponde lo stesso Jack Dorsey:

“Ci siamo imbattuti nella parola Twitter, era semplicemente perfetta. La definizione era: una breve raffica di informazioni irrilevanti e un cinguettio di uccelli, e questo è esattamente ciò che era il prodotto”

Il primo prototipo della piattaforma è stato testato internamente fra gli impiegati di Odeo, società californiana di cui faceva parte lo stesso Dorsey, mentre la versione finale è stata lanciata e aperta al pubblico il 15 luglio 2006. Nell’aprile 2007 si è costituita come società indipendente.

Le caratteristiche peculiari del social

Chi usa Twitter sa bene che ha un numero limitato di caratteri da usare. Dalla sua nascita, e fino al 2017, i caratteri massimi da usare erano 140, ma da settembre dello stesso anno si è passati a 280, per venire incontro alle esigenze di utenti e, soprattutto aziende, che volevano a disposizione più spazio per promuovere i loro prodotti e servizi.

Un’altra caratteristica fondamentale di questo social è l’uso degli hashtag.

I messaggi brevi di Twitter possono essere etichettati con l’uso di uno o più hashtag: parole o combinazioni di parole concatenate precedute dal simbolo cancelletto (#), creando così un collegamento ipertestuale a tutti i messaggi recenti che citano lo stesso hashtag.

Nella prima pagina, inoltre, sono presenti le tendenze, ossia l’elenco degli hashtag più utilizzati, anche in base alla propria posizione (paese e città).

Dal 2006 sono nati tantissimi altri social, ma rimane sempre quello più veloce e immediato, soprattutto per noi che scriviamo articoli permette di ricevere e trasmettere notizie nuove da tutto il mondo in tempo reale.

 

Avatar
Nato a Napoli nel 1983, Francesco De Fazio consegue, con lode, la laurea magistrale nel 2012 in “Comunicazione pubblica e d’impresa” presso l'Università degli Studi Suor Orsola Benincasa di Napoli e nel 2013, presso lo stesso ateneo, si specializza come “Esperto nell’orientamento scolastico, universitario e professionale”. Nel 2011 ha svolto un tirocinio presso l’Ufficio stampa del Provveditorato alla Opere Pubbliche Campania e Molise, ma la passione del giornalismo continua nel corso degli anni continuando a scrivere per vari giornali online. L’esperienza più significata inizia nel giugno 2012 dove lavora presso il Servizio di Orientamento e Tutorato del Suor Orsola Benincasa. In qualità di Consulente all’Orientamento ha svolto attività di: consulenza e colloqui di orientamento didattico e professionale, promozione di Ateneo, gestione social network, tutor d’aula.