Twitter sta per introdurre la funzione di modifica dei tweet
adv

Anche Twitter sembra intenzionata ad implementare la funzione di modifica dei tweet, ma sarà molto diversa da quella di Facebook

Twitter sta pensando di introdurre la funzione di modifica dei tweet pubblicati: a dichiararlo è Jack Dorsey, CEO del più popolare rivale di Facebook. Non si tratta di una novità assoluta: già nel 2016 la discussione era avviata e sembrava imminente l’arrivo della nuova funzionalità sul social. Stavolta Twitter sembra fare sul serio, anche se sta valutando attentamente i margini di modifica che saranno concessi agli utenti.

Jack Dorsey CEO di Twitter

Twitter e la funzione di modifica dei tweet: le richieste degli utenti

Attualmente, Twitter non concede agli utenti la possibilità di modificare i contenuti pubblicati. Chi si accorge di aver commesso errori di battitura nello scrivere un tweet dopo averlo pubblicato ha, come unica possibilità a disposizione, quella di cancellare il messaggio e procedere ad una nuova pubblicazione, se non vuole lasciarlo così com’è. Lo stesso vale per chi dovesse aver pubblicato in maniera non corretta un link o un qualsiasi altro collegamento.

In realtà, la possibilità di modificare il tweet non è ben vista da Dorsey e dal suo entourage. L’implementazione della nuova funzione su Twitter potrebbe giungere solo in virtù delle pressanti richieste che l’amministrazione del social ha ricevuto da tantissimi utenti, celebrità comprese, nel corso degli anni.

Come sarà la funzione di modifica dei messaggi su Twitter

Sembra dunque certo che anche Twitter introdurrà, a breve, un tasto dedicato alla modifica dei messaggi pubblicati. La nuova funzionalità di editing potrebbe però presentare delle limitazioni piuttosto rilevanti, a partire dalla modifica dei vecchi contenuti pubblicati, che non dovrebbe essere permessa. Ciò per evitare il sorgere di controversie su messaggi modificati in maniera capziosa a distanza di tempo. Inoltre Dorsey è assolutamente contrario a qualsiasi cambiamento che possa snaturare l’aspetto e il funzionamento della sua creatura in maniera sostanziale.

L’obiettivo del team del popolare social è quello di giungere ad un compromesso, consentendo di modificare solo gli eventuali errori di battitura o i collegamenti a link che non si aprono. Nessuna possibilità di modifica del tweet verrebbe invece concessa a chi vuole alterare, modificandolo, il senso di un messaggio.