La conferma arriva al termine del Consiglio ministeriale dell’ESA. Samantha Cristoforetti tornerà nello spazio
adv

La conferma arriva al termine del Consiglio ministeriale dell’ESA, tenutosi qualche giorno fa a Siviglia. Samantha Cristoforetti sarà impegnata in una nuova missione spaziale

La decisione del Consiglio ministeriale dell’ESA premia l’impegno italiano nella ricerca e sviluppo di progetti che implementano l’esplorazione spaziale. “Sono felice di annunciare che Samantha Cristoforetti tornerà presto in orbita: l’Esa ha sottoscritto con l’Italia un impegno formale assicurando all’astronauta italiana un nuovo volo”. A rendere nota la notizia è stato il sottosegretario alla presidenza del Consiglio Riccardo Fraccaro che ha aggiunto: “è il giusto riconoscimento per la sua immensa professionalità e dimostra ancora una volta la nostra eccellenza nel settore dello spazio”.

L’avventura di AstroSamantha

Samantha Cristoforetti è stata la prima e ad oggi l’unica astronauta italiana, terza a livello europeo. La sua prima missione sulla Stazione Spaziale Internazionale è durata ben 199 giorni. La carriera di astronauta inizia dieci anni fa, quando il Capitano dell’Aeronautica Militare fu selezionata dall’Agenzia Spaziale Europea (ESA) per diventare astronauta. Soltanto dopo un lunghissimo addestramento, durato ben 5 anni, riuscirà a prendere parte alla sua prima missione spaziale.

Il suo carattere allegro e spontaneo le hanno da subito fatto conquistare il cuore degli italiani, rendendola una delle figure più note dell’esplorazione spaziale, al pari dei suoi colleghi Paolo Nespoli, Umberto Guidoni, Roberto Vittori e Luca Parmitano. Quest’ultimo, attualmente a bordo della Stazione Spaziale Internazionale, impegnato nella missione nella missione spaziale Beyond. È la prima volta di un italiano al comando della SSI.

Quel che concerne la durata e gli obiettivi della nuova missione della Cristoforetti, ad oggi, non ci sono ancora informazioni. Quel che è certo è che prima di rivedere AstroSamantha fluttuare nello spazio passeranno almeno un paio d’anni fondamentali per riprendere l’addestramento necessario a sostenere il viaggio spaziale.

Mi chiamo Benedetta Greco, nel 2013 mi sono laureata in giurisprudenza, presso l'università Federico secondo di Napoli, con tesi sulla definizione di terrorismo in diritto internazionale (di cui vado molto fiera). Ho collaborato come praticante avvocato abilitato per diversi Studi legali e nel 2016 dopo tre anni di gavetta ho superato con successo l'esame di abilitazione alla professione forense. Le mie esperienze professionali si estendono anche al piano della didattica: nel 2014 ho diretto dei moduli riguardanti la “Legislazione commerciale” e “ Legislazione fiscale” nell'ambito di un corso sui “Requisiti professionali per il commercio” nonché un modulo sui “Riferimenti normativi e legislativi in ambito socio sanitario” rientrante nel corso di studi per l’acquisizione dell’attestato di Operatore socio sanitario.