Venezia
76° Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia
adv

Roman Polanski e Joaquin Phoenix saranno i probabili protagonisti della cerimonia di premiazione

Ormai siamo agli sgoccioli, anche la 76° Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia si appresta al termine. Domani, 7 settembre, si terrà la cerimonia di premiazione, ma chi saranno i vincitori? Sempre difficile entrare nella mente dei giurati, vediamo, però, le ipotesi più accreditate.

Venezia, il caso Roman Polanski

La giuria è guidata da Lucrecia Martel (regista e sceneggiatrice argentina), salita all’attenzione della cronaca nei giorni scorsi per il duro attacco per la presenza a Venezia del film J’accuse di Roman Polanski. La regista ha dichiarato di non voler applaudire Polanski e contesta la sua presenza per il famoso caso di stupro ai danni di una ragazzina di tredici anni di cui il cineasta polacco fu accusato nel 1977 e dove fu condannato a diversi giorni di carcere.

Nonostante ciò, il film J’accuse è stato tra i più apprezzati e viene visto come il possibile vincitore del Leone d’Oro.  L’opera racconta del cosiddetto affare Dreyfus (uno dei pochi ebrei nell’esercito francese, accusato di passare segreti militari all’Impero tedesco) ed è interpretato da Jean Dujardin e Louis Garrel.

Attenzione, però, a Marriage Story, di Noah Baumbache con Scarlett Johansson, Ray Liotta e Adam Driver, molto applaudito dalla critica.

Joaquin Phoenix: il super favorito tra gli attori

Joker è stata una delle opere più attese e non ha deluso le aspettative, soprattutto per l’interpretazione di Joaquin Phoenix estremamente brillante nell’interpretare l’inquietante personaggio. Secondo i pronostici è lui il favorito per il premio come miglior attore.

Ma perché è un film molto apprezzato e così atteso? Di Joker ne abbiamo visti tanti, interpretati da grandissimi attori come Jack Nicholson e Heath Ledger, ma è sempre stato l’antagonista delle pellicole su Batman, qui, invece, è il protagonista assoluto.