adv

Sembra si stia risolvendo proprio in questi momenti il down dei servizi telefonici di Vodafone che interessa tutta Italia. Come segnalato dal sito Downdetector, infatti, in particolare in nord Italia, ma anche in scala minore a Roma e Napoli, si sono verificati alcuni malfunzionamenti della rete Vodafone.

Ancora non vi sono comunicazioni ufficiali sull’accaduto, ma da poco vi sono alcune segnalazioni di rientrato guasto da parte degli utenti. Difficile dire quale sia la ragione di questa interruzione momentanea dei servizi, per quanto sia possibile speculare.

Purtroppo per gli utenti ho. mobile, non possedendo quest’ultimo ripetitori propri e appoggiandosi a quelli Vodafone, il disservizio riguarda anche loro. Probabilmente era da aspettarsi qualche piccolo problema di connessione nei primi giorni di vita di un nuovo operatore telefonico, che non ci sentiamo di etichettare subito come poco funzionale.

Nonostante la grande forza delle infrastrutture Vodafone, riconosciute ancora ad oggi come le migliori a livello di ricezione e velocità per quanto riguarda la connettività mobile in Italia, non è da escludersi un “sovraccarico”.

Con l’arrivo di ho. mobile, infatti, è indubbio che le infrastrutture offerte dalla Vodafone siano state sfruttate maggiormente. Difficile immaginare il carico di richieste sia stato tale da saturare le vie di comunicazione, anche considerando l’enorme numero di attivazioni di SIM ho. in questo periodo.

Ulteriori ipotesi?

Vodafone è tra i primi operatori mobili a stare sperimentando la connettività in 5G, ancora non aperta al pubblico consumer. È probabile che durante uno switch delle antenne o alcuni controlli di preparazione per la rete 5G si sia originato un disservizio.

Il down della rete è durato circa un’ora. A detta degli utenti a Venezia la connessione è stata bloccata pressappoco dalle 10:40 alle 11:40.

Tali problemi possono capitare a ogni operatore, per una ragione o per un’altra, e non è il caso di gridare al servizio scadente. Indubbiamente vi sono casi come l’unione di due operatori (Wind e 3 ad esempio) o la sperimentazione di nuove tecnologie, come il 5G, in cui lo scotto viene pagato dagli utenti.

In giro per la rete sono spuntate domande relative alla casualità di due down della rete di fila in due giorni per due distinti operatori. La problematica avuta ieri con la rete 3 è ricollegabile in qualche modo al disservizio odierno di Vodafone?

Non sembra esserci alcuna ragione per la quale supporre un legame fra questi due eventi. Riteniamo sia da considerare essenzialmente come nient’altro che una casualità, e rimarremo in attesa di notizie certe o comunicazioni da parte degli operatori.