Vodafone e il 5G partono i test sullo streaming in 4K
adv

Nel capoluogo lombardo sono partite le sperimentazioni sulla rete 5G di Vodafone; in occasione della Milano Digital Week

A Milano, durante la Digital Week, è partito ufficialmente un test mirato a testare velocità ed efficienza del 5G.
Su alcuni tram della città sono stati installati dei pannelli su cui è stata trasmessa una partita di calcio con definizione 4K.
Vodafone, come gli altri principali operatori telefonici (Wind 3, Tim e Fastweb), hanno esposto i propri progetti in tema di servizi offerti su velocità internet e affini.
Vodafone si è “imposta” mettendo in mostra ben 7 progetti (su 30 dedicati al 5G).
Quello del tram è stato ben accolto: a differenza degli altri competitor ha offerto la possibilità agli utenti di testarlo in prima persona, in anticipo.
Occorre precisare che, essendo semplici progetti ed esperimenti, non per forza saranno tutti messi in atto.
Per ora sono stati stretti, però, alcuni contratti di partnership e sponsorizzazioni (ma solo per sperimentarli) con Sky e Atm: Azienda Trasporti Milanese.

Novità entro un anno

Le varie compagnie telefoniche hanno chiarito, di base, che la volontà di lanciare il 5G andrà di pari passo all’uscita dei nuovi smartphone.
Samsung, Huawei e Xiaomi (tra tutti) saranno pronti tra l’estate 2019 e la fine dell’anno; per gli iPhone bisognerà aspettare soltanto il 2020.
E’ emerso che la rete 5G offrirà un’esperienza totalmente nuova al cliente: permetterà, come mai nella storia, di creare una sorta di “collegamento virtuale” tra la vita quotidiana e i dispositivi tecnologici.
Già le partite trasmesse da Sky sui mezzi di trasporto milanesi rappresentano ciò che potrebbe avvenire entro un anno, o comunque da li a poco.

Le caratteristiche principali collegate al 5G

Vodafone 5G, non l’unica certamente, ma sicuramente la compagnia più avanzata nella corsa alla velocità internet.
Tra le varie caratteristiche possiamo trovare cose semplici e di svago: come guardare una partita in diretta o una serie tv in 4K, anche sui mezzi pubblici.
Ma anche cose molto importanti come sviluppare medicina a distanza, in mobilità.
Il rapporto con la città può essere integrante e importante: i mezzi pubblici, i sistemi cittadini come la raccolta differenziata, le reti elettriche e di illuminazione, i mezzi agricolo-industriali (come la robotica e l’agricoltura di precisione) possono giovare della connessione in 5G.
Si aggiunge anche la possibilità di avere connessioni a banda ultra larga tra fisso e wireless in casa; più potenti della fibra ottica: qui Fastweb ha mostrato a Milano alcuni progetti in materia.

Le prime dichiarazioni a riguardo

Di seguito riportiamo le dichiarazioni di Sabrina Baggioni: 5G Program Director per Vodafone Italia.
Lo spirito della sperimentazione è quello di esplorare, insieme ai partner, quali sono le potenzialità del 5G, quali i nuovi servizi rilevanti per i cittadini e come si dovrà lavorare per portarli in campo“.
Anche in merito alla sperimentazione con l’Azienda Trasporti Milanese: “il mezzo pubblico si trasforma in un momento di comunicazione per i passeggeri con streaming di contenuti di intrattenimento e news quali quelli Sky, partner dello use case, ma potenzialmente domani anche informazioni di servizio“.
Conclude ricordando che, con le tecnologie “pre 5G”, la diffusione di eventi in diretta avveniva (e avviene dunque tutt’ora) in bassa definizione.