Dark mode su Instagram, Facebook e WhatsApp, ma non per tutti
adv

Dark mode: una delle novità più interessanti in arrivo su Facebook, Instagram e WhatsApp, non sarà disponibile per tutti

La dark mode è senza dubbio una delle novità più chiacchierate del momento. Introdotta già da tempo su alcune applicazioni come Twitter e Youtube, ha un funzionamento piuttosto semplice ed intuitivo. Come suggerisce il nome, la dark mode inverte i colori dominanti delle app, con una netta prevalenza dei toni scuri rispetto a quelli chiari e sgargianti, che anzi scompaiono quasi del tutto.

Dark mode: cos’è e a cosa serve

La dark mode è innanzitutto utilissima durante le ore serali, in particolare per coloro che utilizzano lo smartphone anche nel letto prima di dormire. I colori scuri permettono difatti di rimanere più tempo con gli occhi incollati al cellulare garantendo, nel contempo, un minore impatto sulla vista. In parole povere, dovrebbe essere più semplice addormentarsi anche dopo aver usato lo smartphone fino a tarda sera.

L’altro effetto positivo della dark mode consiste nel ridurre sensibilmente il consumo di batteria dello smartphone stesso. Sin dalla sua introduzione, la dark mode ha riscosso grande successo tra l’utenza. Pertanto anche i social di Zuckerberg, Instagram, Facebook e WhatsApp, hanno iniziato ad attrezzarsi per introdurla a loro volta.

Dark mode su WhatsApp, Facebook, Messenger e Instagram

La dark mode è già stata introdotta su Instagram e Facebook Messenger. Purtroppo su Instagram la modalità notte può essere impostata solo sugli smartphone che hanno un sistema operativo aggiornato alle versioni più recenti, cioè Android 9 o 10 e iOS 13. Coloro che non hanno cellulari di ultima generazione, almeno per ora, sono dunque rimasti esclusi. Per ottenere la dark mode su Instagram bisognerà impostare la modalità scura nelle impostazioni del telefono, disponibili nel menu “display” o, su alcuni modelli, in quello “batteria”. L’app si adeguerà automaticamente alle nuove impostazioni dello smartphone.

Va meglio su Facebook Messenger, che ha introdotto la novità direttamente sull’app, indipendentemente dal funzionamento generale del telefono. In questo caso, dunque, la modifica è disponibile per tutti: per attivare la modalità notte basta aprire l’app, premere sulla propria foto profilo e selezionare poi la modalità sfondo nero.

Su Facebook la modalità notte è invece attualmente in fase di testing e dovrebbe essere disponibile all’utenza entro la fine dell’anno.

Su WhatsApp continuano a susseguirsi le novità, dopo l’introduzione dei messaggi che si autodistruggono. Attualmente, sulla popolare app di istant-messaging la dark mode non è ancora disponibile ufficialmente, anche se dovrebbe essere diffusa prima che su Facebook. Ciò nonostante già da qualche settimana è possibile testarla, scaricando la versione beta 2.19.282, andando in “Impostazioni” e selezionando la nuova voce “Tema”. A quel punto, l’utente potrà scegliere tra la modalità normale, quella scura e quella prevista dal proprio smartphone. La modalità scura potrà essere impostata di default o si potrà scegliere di farla partire ad una determinata ora, ad esempio al tramonto.

Per quanto riguarda Instagram e Facebook, non è dato ancora di sapere se le novità giungeranno tramite aggiornamento dell’app e saranno dunque disponibili a tutti, o si tratterà di novità destinate solo agli smartphone con i software più aggiornati. Tuttavia la seconda ipotesi sembra la più probabile.