WhatsApp
adv

WhatsApp lancia una nuova iniziativa per combattere spam e fake news attraverso la segnalazione dei messaggi inoltrati

WhatsApp si mobilita contro fake news e spam

WhatsApp ha dato il via ad una nuova funzione per tentare di combattere la diffusione di fake news e dello spam. Come? Attraverso una nuova funzione che permette di capire che un messaggio è stato inoltrato attraverso un contrassegno. In questo modo, sarà possibile capire immediatamente che il contenuto di un messaggio non è stato scritto dall’utente con il quale si sta comunicando ma che è stato copiato da qualche altra parte o conversazione; in questo modo si può dubitare dell’autenticità dell’informazione.

L’idea è quella di tentare di porre fine alla truffa, cercare di evitare la diffusione di false informazioni ed, ancora, tenere a freno le insopportabili catene di Sant’Antonio.

Notizia confermata dallo stesso capo della comunicazione di WhatsApp

La nuova funzione, resa pubblica in precedenza attraverso un’indiscrezione, è stata poi confermata dallo stesso Carl Woog, il capo della comunicazione di tutte le piattaforme di Zuckerberg, in occasione del Global Fact-Checking Summit, svoltosi a Roma.

La sicurezza degli utenti di WhatsApp

Con questa nuova iniziativa, l’obiettivo della società è quello di tutelare i propri utenti, che nel caso di WhatsApp sono all’incirca 1,5 miliardi al mondo, con uno scambio di messaggi pari a 65 miliardi ogni giorno.

A quando la nuova funzionalità di WhatsApp?

Non è stato ancora reso pubblico quando ed in quali Paesi verrà inizialmente introdotta questa nuova funzione. Di certo, però, la speranza è che questa nuova iniziativa di WhatsApp risulti essere uno strumento utile nella guerra alla diffusione delle fake news e dello spam, garantendo, quindi, una maggiore sicurezza alla piattaforma di messaggistica istantanea più famosa al mondo.